Un monumento al servizio civile italiano dedicato a Romford

Jim Rinaldo, sullo sfondo a sinistra, guida la dedica di giovedì a un memoriale che riconosce il contributo dei residenti della valle del fiume al patrimonio italiano nel corso di quasi due secoli. Quasi 50 persone hanno partecipato all’evento organizzato da Sons of Italy America a Romford. Il reverendo Aaron Dumbois, parrocchia del Santo Salvatore a Rumford, ha benedetto il memoriale che si trova accanto al Muskie Memorial vicino al Rumford Information Center in Bridge Street. Bruce Farren / Rumford Falls Times

RUMFORD – L’Ordine dei Figli d’Italia ha istituito un giovedì commemorativo ufficiale per riconoscere i contributi che i residenti del patrimonio italiano hanno dato alla regione negli ultimi 200 anni o più.

Jim Rinaldo, un membro del gruppo, ha letto i nomi di 78 famiglie incisi sull’insegna in granito che si trova accanto al Muskie Memorial vicino al Rumford Information Center in Bridge Street.

“Oggi siamo qui per onorare le persone nominate su questo monumento… quelli che non sono vicini, sono amici”, ha detto Rinaldo, membro dell’organizzazione. “Erano orgogliosi della loro eredità italiana e altrettanto orgogliosi di diventare cittadini degli Stati Uniti d’America”.

Quasi 50 persone hanno partecipato alla cerimonia benedetta dal reverendo Aaron Dumbois, parrocchia del Santo Salvatore a Romford. Dio ha benedetto la società, ha detto, con persone di origine italiana, che “sono venute e hanno portato la loro lingua, la loro cultura, il loro cibo, il loro cibo sicuramente! Ma sono anche venute e hanno portato con sé la loro fede”.

Rinaldo ha detto che la festa potrebbe essere l’ultima volta che la folla italiana si riunisce. Molti hanno condiviso ricordi delle loro esperienze.

READ  "Allora sarai teso con lo stato."

L’Ordine dei Figli d’Italia è stato organizzato a Romford nel 1915 ed è uno dei più antichi ordini di questo genere in America. Il Rumford Order ha chiuso quest’anno dopo 107 anni ed è stato l’ultimo ordine del Maine a farlo. Tra i motivi c’era la mancanza di membri e la mancanza di fondi per mantenere l’edificio a Smith Crossing Village sulla Route 108.

Il monumento è stato una collaborazione con Laperle-Durland Memorials in Messico. Un pannello in alto recita parzialmente:

Il loro motto è libertà, uguaglianza e fratellanza. Sono stati all’altezza del loro motto non solo come organizzazione, ma anche come individui che sono diventati molto attivi a Rumford e nelle comunità circostanti. Eccellevano come dirigenti d’azienda, funzionari di uffici pubblici e volontari. Questo è un memoriale per tutte le persone rappresentate da questi cognomi che hanno vissuto, lavorato, pregato e suonato qui in queste comunità vicine. Spero che non vengano mai dimenticati per i sacrifici che hanno fatto per le loro famiglie e comunità. La loro eredità durerà per sempre. Noi, i tuoi amici e le tue famiglie, pensiamo a te ogni giorno. Dio vi benedica tutti. Bona Cattivo”.


Utilizza il modulo sottostante per reimpostare la tua password. Quando invii l’e-mail al tuo account, invieremo un’e-mail con il codice di ripristino.

” ex

prossimo ”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.