Home / Campobasso / Trasporto pubblico a Campobasso, si cerca la mediazione
Campobasso - pullman Seac

Trasporto pubblico a Campobasso, si cerca la mediazione

Il caos che continua a registrarsi nel settore del trasporto urbano a Campobasso, ha portato la Seac, la società che gestisce il servizio, alla a richiesta al prefetto della convocazione di un tavolo tecnico per la discussione e la risoluzione delle problematiche inerenti il servizio di trasporto pubblico locale nel capoluogo regionale. La vicenda che vede al centro dell’attenzione il mancato trasferimento delle risorse regionali per i trasporti pubblici agli enti locali, sta creando una situazione che il Comune di Campobasso sta fronteggiando con provvedimenti che per essere risolutivi hanno bisogno di un’azione congiunta da parte di tutte le forze in campo. La Seac attende ancora i pagamenti delle mensilità arretrate dallo scorso mese di gennaio per i chilometri fatti. L’assessorato regionale ai trasporti della regione Molise ancora non provevde al trasferimento dei fondi perché il comune capoluogo è inadempiente per non avere messo a gara il servizio. Il bando della precedente amministrazione, infatti, è stato impugnato al Tar che ha dato ragione all’azienda così come dal Consiglio di stato. “Nelle more dello svolgimento della nuova procedura di gara,– ha precisato il sindaco di Campobasso Roberto Gravina – occorre evitare sospensioni o interruzioni che creerebbero disagi nonché seri problemi a lavoratori, studenti, imprese e conseguenze anche sulla sicurezza veicolare e pedonale nonché sull’ordine pubblico.”. Ora, dunque, ci si prepara ad un nuovo tavolo in prefettura a Campobasso per cercare di trovare una possibile soluzione per non bloccare le corse e determinare un nuovo caos in città.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Campobasso, in viale Elena cade un leccio attaccato da un fungo alle radici

Sarebbe stato un fungo ad infettare e danneggiare le radici del leccio caduto questa mattina …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *