Tesla cerca la licenza per le comunicazioni CRTC, ma non i cellulari Tesla

Tesla-1107

Tesla Motors Canada ULC ha richiesto a Radio, Television and Communications Canada una licenza per “gestire, gestire o rivendere” servizi di telecomunicazioni internazionali, ma il produttore di veicoli elettrici non sembra avere in programma di iniziare a vendere telefoni cellulari.

I documenti depositati presso la CRTC il 15 settembre affermano che Tesla intende utilizzare la licenza per fornire un servizio dati cellulare da macchina a macchina per consentire l’accesso ai dati di telemetria e ai servizi di infotainment a bordo del veicolo, incluso l’accesso a Internet.

Inoltre, l’ottenimento della licenza consentirà a Tesla di offrire un servizio SMS per terminare le telefonate per riattivare i veicoli, secondo un messaggio inviato da Keith Rose, un avvocato di McCarthy Tetrault LLP, che lavora per Tesla sull’app.

“Tesla non possiede né intende possedere o gestire impianti di trasmissione in Canada”, ha scritto Rose.

La licenza BITS (Basic International Telecommunications Services) che Tesla sta cercando, che coprirà il traffico di telecomunicazioni che opera “tra il Canada e un altro paese”, sembra simile alla licenza rinnovata del CRTC del 2017 che consente a OnStar di essere collegato nei suoi veicoli, ha affermato Mark Goldberg. Analista delle comunicazioni con sede a Toronto.

OnStar consente ai proprietari di chiamare i servizi di emergenza, sbloccare i loro veicoli se le chiavi sono bloccate all’interno e bloccare il veicolo in caso di furto.

Goldberg ha affermato che il piano di Tesla “non è diverso dal piano di GM”, aggiungendo che la licenza della CRTC non specifica quali collegamenti di comunicazione utilizza il suo proprietario.

Tesla potrebbe utilizzare Starlink Group, il fondatore Elon Musk per l’Internet satellitare gestito da SpaceX, ma “le comunicazioni mobili con un satellite in orbita terrestre bassa… presentano una sfida ingegneristica completamente diversa”, ha affermato Goldberg.

READ  Deloitte porta 200 nuovi posti di lavoro in NB con l'aiuto finanziario della provincia

“Oggi Tesla è dotata di antenne compatibili con le reti mobili, quindi mi aspetto che Tesla faccia affari con una o più aziende del settore mobile”.

La portavoce della CRTC Patricia Valadao ha affermato che le domande di licenza per i servizi di telecomunicazione internazionali sono aperte per un periodo di commento pubblico di 30 giorni e, se non viene ricevuto alcun feedback negativo, la licenza verrà generalmente rilasciata entro 21 giorni dal termine di sospensione.

Né Tesla né Rose, l’avvocato di McCarthy Tetro, sono stati contattati per un commento.

• E-mail: [email protected] | Twitter:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.