Home / Termoli / Termoli, per il Tunnel il referendum

Termoli, per il Tunnel il referendum

Sembrava essersi inabissata la questione del tunnel a Termoli. Ma torna in agenda anche perché, la Giunta Roberti con una delibera approvata due giorni fa ha proposto al consiglio comunale, di farsi promotore di un nuovo referendum consultivo sul progetto di finanza per la realizzazione di un sistema integrato per la viabilità per la mobilità sostenibile del Comune di Termoli e il tunnel di raccordo stradale tra il porto con il lungomare nord, con parcheggio multipiano interrato sotto piazza Sant’Antonio e con il recupero funzionale dell’adiacente parcheggio multipiano denominato” pozzo dolce. Nella proposta di deliberazione va a finire tutta la cronistoria del progetto, dalla prima proposta di referendum avanzata da comitati di cittadini «con le proposizioni dei quesiti referendari dichiarati inammissibili dalla Commissione per i referendum» alla lunga vicenda giudiziaria che si è conclusa con la sentenza del Tar Molise numero 209 del 6 giugno 2019 con la quale sono stati annullati gli atti della procedura. «Ritenuto che consiglio comunale posso attivarsi per senso e con apposito atto deliberativo, ai sensi dell’articolo 12 del regolamento di partecipazione cittadini, avviare le procedure finalizzate all’edizione di un referendum consultivo sulla predetta tematica». Di qui la proposta al consiglio comunale «di farsi promotore, ai sensi dell’articolo 12 del Regolamento di Partecipazione dei Cittadini, del referendum consultivo sul progetto di finanza per la realizzazione di un sistema integrato per la viabilità e mobilità sostenibile con Termoli-Tunnel di raccordo stradale tre porto con il lungomare nord con parcheggio multipiano interrato sotto piazza Sant’Antonio e recupero funzionale dell’adiacente parcheggio multipiano area denominata “Pozzo Dolce”»

Di admin

Potrebbe Interessarti

#vengoconquestamiaadirvi TREBBIATURA MECCANICA

di Franco Di Biase E come promesso ci ritroviamo a parlare della trebbiatura meccanica. La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *