Home / Territorio / Tangenziale Nord, solo problemi

Tangenziale Nord, solo problemi

Tangenziale Nord di Campobasso,  da  Selva Piana alla Zona industriale, una storia tormentata che non riesce a trovare la parola fine. Dopo tre anni di ritardi per il contenzioso dinanzi ai giudici amministrativi, ha visto la Giunta Battista procedere alla consegna parziale dei lavori all’associazione temporanea di imprese che fa capo alla Brancaccio di Napoli. Poi, è subentrata la nuova amministrazione ma la musica non sembra essere cambiata. Anche perché nel tempo trascorso in attesa del giudizio finale da parte del Consiglio di Stato, non si sarebbe provveduto appieno all’esproprio dei terreni così come sarebbero stati affidati alcuni lavori di sbancamento in subappalto e approvato delle varianti progettuali che erano state oggetto di contenzioso. E, solo da qualche ora, la nomina del collaudatore delle opere realizzate dall’impresa Falcione che aveva avviato l’opera anni fa per, poi, doversi fermare. Da qui la nuova gara di appalto. E in tutto questo tempo sono trascorsi anni inutilmente senza che l’opera sia stata ultimata. Anzi, restano fermi i 18 milioni di euro stanziati dalla Regione per il completamento della strada. Ma tutti questi ritardi e il rischio di nuovi ricorsi potrebbero portare ad aumentare i costi, a contenziosi da parte dell’impresa  e il rischio di far saltare il finanziamento se l’opera non dovesse chiudersi entro l’estate del 2021. Perché accade tutto questo pure con i soldi disponibili? Perché la macchina tecnica e burocratica procede a tentoni? Interrogativi che pesano nella realizzazione di un’opera importante.

Di admin

Potrebbe Interessarti

#vengoconquestamiaadirvi – Asrem o Asrem

di Franco Di Biase Un caro saluto, questo “racconto” lo dovrei proprio iniziare con “in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *