Sydney ha registrato il suo anno più piovoso dal 1858 quando l’Australia si prepara a ulteriori inondazioni

SYDNEY (Reuters) – Sydney ha registrato l’anno più piovoso degli ultimi 164 anni quando le autorità si sono preparate per gravi inondazioni nell’Australia orientale giovedì, con piogge più intense previste nei prossimi tre giorni.

Con quasi tre mesi rimanenti dal 2022, la città più grande dell’Australia ha registrato 2.200 mm di pioggia in un anno per la prima volta dall’inizio dei record nel 1858.

I dati ufficiali hanno mostrato che giovedì pomeriggio Sydney aveva ricevuto circa 2.213 mm (87 pollici) di pioggia durante l’anno, battendo il precedente record di 2.194 mm stabilito nel 1950.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

I dati in tempo reale del Bureau of Meteorology (BoM) hanno mostrato che è sceso di oltre 58 mm in un periodo di cinque ore dalle 9:00 ora locale (2200 GMT, mercoledì).

Sono previste piogge più intense per il resto del 2022, poiché la costa orientale dell’Australia rimane nella morsa di un raro terzo anno consecutivo di clima a La Nina.

“Con l’avvicinarsi della tarda primavera e dell’estate, siamo ancora nel periodo attivo di La Nina, quindi possiamo aspettarci sempre più pioggia e questo aumenta il rischio di inondazioni”, ha detto alla ABC Television il meteorologo di BoM Jonathan Howe.

Reuters grafica Reuters

Negli ultimi due anni, le inondazioni hanno colpito tre volte la periferia di Sydney, costringendo decine di migliaia di persone ad abbandonare le proprie case.

Con il grave sistema meteorologico che dovrebbe causare piogge torrenziali durante il fine settimana in un’ampia fascia dell’Australia orientale, le autorità hanno avvertito i residenti di Sydney di fare attenzione alle inondazioni improvvise e di stare lontano dalle strade allagate.

READ  Un "eccezionale" ritrovamento di antiche statue in bronzo rinvenute in Toscana

Molte dighe e fiumi sono già stati gestiti a pieno regime. Il governo dello stato del New South Wales si è impegnato a innalzare l’altezza del muro della diga Warragamba di Sydney, che fornisce l’80% dell’acqua della città, per aiutare a prevenire future inondazioni.

Più acqua in arrivo

Alcune città rurali dell’entroterra dello stato sono già state inondate, con filmati televisivi che mostrano strade danneggiate e residenti che spostano animali da fattoria su un terreno più elevato.

Le squadre di emergenza del NSW hanno affermato che ci sono stati 47 allarmi di alluvione in tutto lo stato, con inondazioni moderate previste in alcune parti di Sydney sabato.

Scott McClennan, portavoce dei servizi di emergenza, ha affermato che la situazione sarebbe diventata più grave nelle prossime settimane.

“Siamo nel peggiore dei casi? Non lo sappiamo, ma sappiamo che c’è più acqua a venire”, ha detto McClennan all’Australian Broadcasting Corp.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Rapporto aggiuntivo di Ringo Jose e Lewis Jackson). Montaggio di Richard Boleyn e Simon Cameron-Moore

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.