Steven Spielberg porta la sua vita sullo schermo con il nuovo film TIFF The Fabelmans

Steven Spielberg è uno dei registi di maggior successo al mondo da oltre 40 anni. Ma con il suo prossimo film semi-autobiografico favolepresentato in anteprima sabato al Toronto International Film Festival, il maestro 75enne sta provando qualcosa di nuovo.

“Ho sempre trovato il modo di mettere la mia vita personale in tutto ciò che ho fatto”, ha detto il regista ai giornalisti sul tappeto rosso del TIFF.

“Ma questa era una storia molto mirata e intenzionale sul raggiungimento della maggiore età. Non avevo mai scritto una storia sul raggiungimento della maggiore età prima, né l’avevo raccontata prima, né avevo raccontato una storia così vicina alla mia esperienza e così vicina a il mio cuore.

“La parte più difficile è stata trovare il cast che meglio rappresentasse la mia famiglia”, ha aggiunto Spielberg.

L’ultimo sforzo del regista racconta la storia di Sammy Fabelman, un giovane regista ambizioso basato sull’educazione di Spielberg nell’Arizona degli anni ’50, mentre intreccia le origini della sua passione per il cinema e l’influenza dei suoi genitori sulla sua carriera successiva.

A Spielberg piace spaventarsi

Spielberg si riunisce con il suo frequente assistente, il drammaturgo e sceneggiatore vincitore di un Oscar, Tony Kushner, che ora ha scritto e co-sceneggiato quattro dei film del regista.

“A Steven piace davvero spaventarsi”, ha detto Kushner a CBC News, riferendosi a una precedente collaborazione nel 2005. Monaco2012 Lincoln E l’anno scorso Storia del lato ovest. “Gli piace fare cose che non ha mai provato prima. Quindi, in un certo senso, questa è un’uscita, ma quando ha preso la decisione di farlo favole Questa era la prima volta che prendeva davvero la decisione di condividere la sua vita.

READ  William Shatner è ancora "devastato" da come sono finite le cose con Leonard Nimoy - TrekMovie.com

“È spaventoso mettere in mostra la tua famiglia.”

Seth Rogen è stato fotografato sabato alla premiere di The Fabelmans al Toronto International Film Festival. L’attore di Vancouver, lui stesso regista, ha detto che “non perderebbe l’occasione di stare al fianco di Steven Spielberg tutto il giorno”. (Tegan Beaudette/CBC)

Gli attori includono Michelle Williams, Seth Rogen e Paul Dano e giovani attori come Julia Butters e Gabrielle Labelle canadese-americana.

Rogen, nato a Vancouver, lui stesso regista, ha detto che “non perderebbe l’occasione di stare accanto a Steven Spielberg tutto il giorno”. Rogen interpreta lo zio di Sami nel film.

“Ero molto esplicito sul mio desiderio di imparare da lui e non l’ho fatto segreto”, ha detto Rogen sul tappeto rosso. “Gli facevo sempre un miliardo di domande: perché stava facendo quello che stava facendo, cosa si stava sforzando e qual era il processo di pensiero dietro.

“Sembrava molto felice e aperto a parlarne”.

L’attore dice che Spielberg era “sensibile”

Dano, che interpreta una versione del padre di Spielberg in favoleHa scherzato dicendo che sapeva che il regista era un ragazzo testardo e volitivo.

“Sono orgoglioso di lui perché ha diretto questo film, e penso che lo vedi anche nei suoi film precedenti ora una volta che vedi questo: entrambi i suoi genitori sono dentro di lui e negli altri suoi personaggi cinematografici”, ha detto Dano.

Il progetto è un progetto personale di Spielberg, che ha tratto ispirazione dai suoi genitori e dalla storia familiare in lavori precedenti, come Incontri ravvicinati del terzo tipo E il La lista di Schindler.

Da sinistra, Paul Dano, Michelle Williams e Judd Hirsch partecipano sabato alla premiere di The Fabelmans al Toronto International Film Festival. (Robert Karbavac/CBC)

In effetti, Judd Hirsch, che nel film interpreta uno degli anziani zii di Sammy, ha affermato che Spielberg era emotivo mentre ricreava scene dei suoi ricordi.

“Non sapevo che sarebbe stato sensibile”, ha detto Hirsch.

“Ma la sensibilità era così grande che è quasi tornato alla sua vita e l’ha fatto di nuovo. In effetti, ogni scena… Voglio dire, era un’ambientazione emozionante”.

I genitori non pensavano che i film fossero adatti a Spielberg

Michelle Williams, che interpreta la madre dell’eroe, dice che la famiglia Spielberg ha condiviso filmati, foto e documenti per aiutarla a catturare il personaggio.

“L’hanno messa in grembo e l’ho conosciuta per circa un anno”, ha detto l’attore. “Vorrei poter tornare indietro e farlo di nuovo, solo per provare di nuovo i sentimenti. È stato davvero speciale”.

Guarda | Come Spielberg ha rischiato l’ultimo film, come raccontato dal suo cast e dalla troupe:

Come Steven Spielberg ha rischiato il suo ultimo film

Seth Rogen, Paul Dano, Michelle Williams e Judd Hirsch discutono di come Spielberg abbia portato la sua vita sullo schermo con The Fabelmans.

Kelly Carsten, che interpreta la sorella minore del protagonista, Natalie, ha detto che il regista ha avuto un'”infanzia difficile”, ma l’ha superata.

“I suoi genitori non pensavano particolarmente che questa fosse la scelta professionale giusta per lui, diventare un regista. Ma è davvero quello che amo fare. Questa è ovviamente un’ispirazione per qualcuno che potrebbe non avere tutto l’incoraggiamento di cui ha bisogno, ma può farlo comunque”.

favole Questa è la prima volta che il regista proietta per la prima volta uno dei suoi film al Toronto International Film Festival.

Spielberg ha detto che sarebbe stato nervoso guardando il suo film con un pubblico. Su consiglio di sua figlia, durante l’esame eseguirà alcuni esercizi di respirazione profonda.

“Farò molto di questo stasera – quattro [seconds] Dentro, otto fuori! “

Parlando con CBC News a luglio, il CEO del TIFF Cameron Bailey ha osservato che il film “mi ricorda che anche prima che sapessi di essere interessato al film, sono stato influenzato dai film di Steven Spielberg”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.