Home / Territorio / Sottopasso di Bojano, revocati i fondi

Sottopasso di Bojano, revocati i fondi

La Regione Molise ha revocato il finanziamento per il sottopasso ferroviario di Bojano.   Nei mesi scorsi il Settore Tecnico aveva annullato in autotutela la determinazione con la quale era stato disposto l’avvio della procedura negoziata per l’affidamento dei lavori del sottopasso ferroviario. Da circa due anni, infatti, la situazione era bloccata a causa di alcune problematiche burocratiche. Nel 2016 la Regione aveva concesso al Comune di Bojano il finanziamento di un milione e 300mila euro per la realizzazione del sottopasso ferroviario necessario per evitare le lunghe code di auto che si formano al passaggio dei treni.  A marzo 2018 il Responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Bojano rappresentava  le criticità legate alla mancanza del parere riguardante la variante allo strumento urbanistico da parte del Servizio Regionale di competenza, comunicando pertanto, l’impossibilità, in mancanza, di procedere alle ulteriori fasi finalizzate alla realizzazione dell’intervento. Ma la commissione regionale ribadiva che alla progettazione  mancava la documentazione integrativa più volte richiesta. Vale a dire la variante allo strumento urbanistico e la convenzione scaduta a luglio dello scorso anno. Da qui, la decisione da parte della regione di procedere alla revoca dei fondi restando  pertanto estranea a tutti i rapporti giuridicamente vincolanti ed ai loro effetti che l’Ente ha posto in essere.  Un brutto colpo, però, per la città di Bojano che si vede privare del sottopasso ferroviario tanto necessario per rendere scorrevole il traffico in entrata e uscita dalla città.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Tribunale di Isernia al primo posto in Italia

Il Tribunale di lsernia sotto la presidenza del dott. Vincenzo Di Giacomo, si è classificato …

Un Commento

  1. In un mondo in cui tutto va veloce anche la presenza di un solo passaggio a livello ferroviario dà fastidio forse di più perché gli orari dei treni sono, per così dire “ballerini ” data la qualità del ser vizio ferroviario,ma forse questo è un problema minore visto che moltissime città d’Italia hanno numerosi passaggi a livello e la gente si adegua con gli orari di spostamento per evitare le lunghe code. Se i guai del Molise fossero solo questi, ci sarebbe da festeggiare! ciò non toglie che chi contava su questo intervento possa essere infastidito o amareggiato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *