Home / Scuola / Scuola, la Cabina di regia regionale

Scuola, la Cabina di regia regionale

Sarà una cabina di regia regionale a garantire una nuova visione del sistema scolastico regionale. Il provvedimento è stato approvato dalla Giunta regionale dopo l’approvazione di una mozione in consiglio regionale che poneva in agenda i problemi della scuola sul territorio regionale. Una scuola che perde circa mille alunni l’anno e vede situazioni di plessi scolastici collegati. Il vigente assetto della rete scolastica regionale è stato approvato nel 2019 con l’adozione di apposito Piano di dimensionamento scolastico, approvato dal Consiglio regionale in data 15 gennaio 2019. Ma in piedi sono rimaste non poche criticità. Da qui la necessità di un nuovo Piano di Dimensionamento delle Istituzioni scolastiche che sappia interpretare le linee guida per l’organizzazione della rete scolastica per la soluzione delle criticità in essere. In particolare dovrà occuparsi della:-riduzione Istituti omnicomprensivi,- dell’eliminazione duplicazione di indirizzi nelle medesime città e aggregazione degli istituti di Istruzione Secondaria Superiore;- valutazione della reale valenza di alcuni indirizzi di studio e eventuale approvazione di nuovi indirizzi da offrire agli studenti molisani;-analisi dello stato degli edifici scolastici di ogni ordine e grado delle Istituzioni molisane;-analisi del futuro Piano regionale dei Trasporti. Da qui La “Cabina di Regia” con la presenza di figure istituzionali e sindacali.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Gravina incontra Franceschini per esaminare una serie di situazioni

Il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha incontrato a Roma presso il Ministero per i …

Un Commento

  1. Carlotta Scognamiglio

    Certo che mostrare la foto della scuola elementare di via Kennedy come emblema delle scuole nostrane è proprio deprimente, ma tant’è: questo è lo status quo dei nostri edifici scolastici, senza che lo debba dire qualche ufficio tecnico o ci debba essere la moda dei controlli e dei pronunciamenti negativi di ingegneri e simili. Quando penso alla scuola di via Kennedy, che ho frequentato, mi viene un groppo in gola. Chiusa per partito preso, non sottoposta a nessun controllo successivo, infamata da un ex consigliere comunale che blaterava senza alcun costrutto pensando di abbatterla per costruire le ennesime palazzine, eccola ergersi in tutta la sua sciatteria, gridando disperatamente ad amministratori e cittadini: siete una massa di idioti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *