Scoperta di un nuovo tipo di raffica radio veloce

Il grafico dell’artista mostra un’esplosione radio veloce continua rilevata con il radiotelescopio sferico con un’apertura di cinquecento metri, il più grande telescopio a parabola del mondo, nella provincia di Guizhou, nella Cina sudoccidentale. OSSERVATORI ASTRONOMICI NAZIONALI, CAS

Un team internazionale guidato da astronomi cinesi ha rilevato un nuovo tipo di raffica radio veloce, lampi estremamente brevi ma luminosi nell’universo che continuano misteriosamente a esplodere in media una volta ogni 10-15 minuti, secondo uno studio pubblicato su Nature mercoledì. .

Gli scienziati hanno affermato che la straordinaria scoperta ha sfidato la comprensione convenzionale di questo evento celeste e potrebbe far luce sui misteri che circondano l’origine e la possibile evoluzione di queste eruzioni, che potrebbero rilasciare la stessa quantità di energia del sole entro pochi millesimi di mille. dal secondo.

La scoperta è stata effettuata per la prima volta utilizzando il radiotelescopio sferico con un’apertura di cinquecento metri, il più grande telescopio monoculare del mondo, situato nella provincia di Guizhou, nel sud-ovest della Cina, durante il Joint Radio Astronomy Rapid Survey Program.

Quindi, ricercatori provenienti da Cina, Stati Uniti, Canada, Germania, Giappone e Australia, insieme a diversi osservatori in tutto il mondo, hanno collaborato per studiare questo esemplare unico.

Dalla loro scoperta nel 2007, gli FRB sono stati un argomento caldo di discussione nei circoli di astronomia. Questi eventi sono notoriamente difficili da rilevare perché molti di essi hanno avuto origine al di fuori della nostra galassia e sono esistiti solo per un periodo molto breve.

Con l’aiuto di telescopi altamente sensibili, gli scienziati hanno ora scoperto circa 500 FRB, la maggior parte dei quali sono eventi irripetibili. Ma 24 di loro, per ragioni ancora sconosciute, possono ripetere le loro detonazioni durante una determinata fase attiva e poi fare una pausa prima del successivo periodo attivo.

ha affermato Li Di, capo scienziato di FAST e capo scienziato del team internazionale.

La raffica radio veloce continua, denominata FRB 20190520B, è stata rilevata il 20 maggio 2019 da Niu Chenhui, un borsista post-dottorato presso gli Osservatori astronomici nazionali dell’Accademia delle scienze cinese.

“Trovo piuttosto romantico che questo FRB sia stato scoperto il 20 maggio, che è il giorno di San Valentino non ufficiale per i netizen cinesi”, ha detto Niu. “In un certo senso, è come una lettera d’amore dall’universo alla comunità astronomica globale, che ci affascina per essere stupiti e innamorarci di ciò che l’universo ha da offrire”.

Dopo che Neo ha fatto la scoperta iniziale, gli astronomi del Caltech e dell’Università di Tokyo hanno lavorato insieme per localizzare questo evento celeste unico e studiarne le proprietà.

La sorgente di FRB 20190520B si trova all’interno di una galassia nana a circa 3,3 miliardi di anni luce dalla Terra. Gli scienziati hanno scoperto che la galassia nana ha l’ambiente elettromagnetico più complesso di tutte le galassie ospiti FRB conosciute fino ad oggi.

New ha affermato che FRB 20190520B condivide molte somiglianze con il primo burst radio veloce rilevato, chiamato FRB20121102A, tranne per il fatto che il primo sembra avere un’abbondanza infinita e risiedere in un ambiente locale più complesso.

“La duplicazione FRB appena scoperta potrebbe essere il fratello minore della prima? Gli FRB potrebbero evolversi? Queste domande sono molto eccitanti e potrebbero aiutarci a svelare più segreti dietro questi eventi misteriosi”, ha detto.

Gli scienziati hanno ipotizzato che le fonti di FRB potrebbero essere i resti di esplosioni di supernova, buchi neri o un oggetto stellare denso ed estremamente magnetico noto come magnetar. Tuttavia, nessuno di questi candidati è stato ancora definitivamente confermato dagli scienziati.

È stato dimostrato che l’FRB 20190520B è immerso in una densa nuvola di gas e le sue esplosioni persistenti potrebbero essere alimentate da un’enorme luce nera, ha affermato Jonathan Katz, professore di fisica alla Washington University di St. Louis che non è stato coinvolto nel nuovo studia. Un buco nascosto nelle vicinanze consuma gas a velocità estrema e genera un calore tremendo nel processo.

Duncan Lorimer, il professore della West Virginia University che ha scoperto il primo burst radio veloce, ha affermato che l’ultima scoperta ha messo in discussione la visione tradizionale degli FRB e dei loro ambienti host.

Lorimer, che non è stato coinvolto nello studio, ha affermato di ritenere che gli FRB possano avere più fonti e, con l’aumento del numero di FRB scoperti, gli scienziati si avvicineranno alla comprensione di questo fenomeno intrigante.

READ  Lambton MOH: Le ultime restrizioni faranno poca differenza nella riduzione degli spread

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.