Home / Politica / Sanità, stanno distruggendo il Molise e i molisani. Basta

Sanità, stanno distruggendo il Molise e i molisani. Basta

di Giuseppe Saluppo

Distruggere la sanità pubblica e ammazzare quella privata. E’ quello che emerge dal Piano operativo sanitario predisposto dai commissari ad acta. Significa, in parole povere, cancellare quanto di buono c’è nella sanità molisana e trasferire i pazienti molisani in altre strutture ospedaliere di fuori regione. Per emodinamica, spostare i pazienti a Vasto; per Pediatria al Santobono a Napoli; per l’ictus a San Giovanni Rotondo o al Rummo di Benevento. Una follia che andrà ad aumentare la mobilità passiva e a contrarre quella attiva. Significa un appesantimento delle già disastrate condizioni del sistema sanitario molisano e con pazienti sballottati di qua e di la a costi più alti con l’immiserimento del territorio. E dinanzi a questo quadro che, di fatto, cancella l’entità regionale, registriamo il silenzio della classe politica. Amorfa dinanzi a questo trascinamento di tutta la sanità molisana ai livelli insufficienti, se non pessimi. Questa classe politica, si rende conto o no dell’enormità di quello che si sta facendo a danno del territorio molisano e della salute dei cittadini? Questi, più che politici capaci di riformare, appaiono come contro riformisti passivi: ovvero quelli che si arrendono cioè incapaci di difendere la propria città spalancano le porte al nemico considerandolo un ospite gradito. Crediamo che sia arrivato il momento di dire basta dinanzi a questo accanimento terapeutico nei confronti della nostra terra. Basta con il cincischiare senza costrutto. Il Molise sta sprofondando

Di admin

Potrebbe Interessarti

Sanità, dal Consiglio regionale pieno sostegno a Toma

Definire una proposta di offerta sanitaria, rispettosa del dettato dell’articolo 32 della Costituzione e compatibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *