Home / Politica / Sanità, ecco i commissari ad acta

Sanità, ecco i commissari ad acta

Il consiglio dei ministri ha ratificato le nomine del commissario ad acta per la sanità. Il nuovo commissario ad acta del Molise che succederà all’ex governatore Paolo di Laura Frattura, sarà il generale in pensione della Guardia di Finanza Angelo Giustini. Nato nel 1953, il generale di brigata è laureato in medicina e chirurgia, cardiologo, è stato responsabile sanitario della Guardia di Finanza. Il dottor Giustini è ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, onorificenza ricevuta nel 1993 e ha insegnato all’Università Tor Vergata di Roma. La sua nomina sarebbe in quota Lega, essendo considerato vicino agli ambienti del Carroccio. Il sub commissario invece sarà la dottoressa Ida Grossi. Laureata in Medicina e Chirurgia, specializzata in Medicina legale e delle assicurazioni, in Igiene e Medicina preventiva e in Statistica sanitaria, la dottoressa Grossi è stata direttore medico dell’Ospedale di Casale Monferrato; direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera maggiore della Carità di Novara; e dal 2015 è stata Direttore Generale dell’Asp di Catania. “Voglio rassicurare i cittadini molisani e calabresi – ha detto il ministro della Sanità Giulia Grillo – che l’impegno di questo governo è totale per risollevare la sanità delle loro regioni. Lo ripeto in ogni mio intervento – ha sottolineato ancora il ministro –  il diritto alla salute va garantito in ogni angolo del Paese, senza disparità e riducendo al massimo le diseguaglianze che per me sono intollerabili”. Intanto, il presidente della Giunta regionale, Donato Toma, ha ribadito la sua volontà  di voler impugnare gli atti di nomina che ritiene in contrasto con il diritto alla salute che la Costituzione demanda alle Regione e, dunque, in capo ai presidenti eletti.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Fontana: lavori pubblica utilità, quali i criteri?

“Qualche giorno – spiega il consigliere regionale Valerio Fontana – fa abbiamo ricevuto risposta formale …

Un Commento

  1. Impugnare gli atti di nomina: qui ci vuole un bravo neuropsichiatra!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *