Saipem conferma gli obiettivi dopo il ritorno all’utile base



27 luglio 2022

(File foto: Saipem)

L’italiana Saipem mercoledì ha confermato le linee guida e gli obiettivi per il 2022 nel suo piano industriale dopo che il gruppo Energy Services ha riportato utili core rettificati del primo semestre di 321 milioni di euro (325 milioni di dollari).

Questo mese, gli investitori hanno deciso di finanziare solo 1,4 miliardi di euro di chiamate in contanti salvavita per 2 miliardi di euro, lasciando le banche assicuratrici a cedere le restanti nuove azioni. Leggi la storia completa

Tuttavia, il CEO Francesco Caio ha suonato una nota più ottimista dopo un importante avviso sugli utili all’inizio di quest’anno e ha affermato che la società si atterrà ai suoi obiettivi 2022-25.

“Sulla base di questi risultati, non vediamo l’ora di raggiungere con fiducia i nostri obiettivi per l’anno e il piano”, ha affermato Caillou in una nota.

Un anno fa, il gruppo, che è controllato dal gruppo energetico Eni e dall’istituto di credito statale CDP, ha registrato nel primo semestre una perdita di 266 milioni di euro di utile rettificato prima di interessi, imposte, ammortamenti e svalutazioni (EBITDA).

Mira a ridurre il proprio indebitamento netto a circa 800 milioni di euro entro la fine dell’anno, escludendo i proventi attesi dalla vendita delle perforazioni a terra, in calo rispetto a 1,7 miliardi di fine semestre.

Il direttore finanziario Paolo Calcagini ha detto ai giornalisti che il gruppo stava valutando la possibilità di separare le navi utilizzate per costruire strutture offshore in un’entità separata per raccogliere liquidità e ridurre ulteriormente il debito.

READ  Il Tesla Cybertruck in Matte Black è stupendo e resistente allo stesso tempo

La società ha anche affermato che non prevede di riprendere un grande progetto di GNL in Mozambico quest’anno dopo che è stato sospeso lo scorso anno per motivi di sicurezza.

Le azioni di Saipem, che quest’anno hanno perso oltre l’80% del loro valore, sono aumentate del 2% entro le 1130 GMT.

I ricavi del primo semestre sono aumentati di quasi il 40% a 4,435 miliardi di euro grazie alla performance positiva nei settori dell’ingegneria, delle costruzioni e delle perforazioni offshore sulla scia della crescente domanda globale di infrastrutture petrolifere e del gas.

Saipem prevede quest’anno un EBITDA rettificato di oltre 500 milioni di euro.

(1 dollaro = 0,9863 euro)

(Reuters – Reporting di Francesca Landini; Montaggio di Jason Neely e Keith Weir)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.