Rishi Sunak guida la corsa per il primo ministro britannico e Boris Johnson non ha ancora annunciato

L’ex cancelliere dello scacchiere britannico Rishi Sunak è stato il favorito domenica nella corsa del Partito conservatore per sostituire Liz Truss come primo ministro, attirando il sostegno pubblico di oltre 100 parlamentari conservatori per superare il suo principale rivale, l’ex primo ministro estromesso Boris . Johnson e l’ex segretario Penny Mordaunt.

Ma l’incertezza è rimasta diffusa dopo che i media britannici hanno riferito che Sunak ha tenuto colloqui a tarda notte con Johnson sabato. Sono aumentate le speculazioni sul fatto che la coppia potrebbe concludere un accordo per unire il partito al governo fratturato dopo che è stato lasciato vacillare dal rapido crollo di Truss in seguito alla cacciata di Johnson.

Il partito conservatore ha frettolosamente ordinato un concorso volto a finalizzare le candidature lunedì e ad insediare un nuovo primo ministro – il terzo quest’anno – entro una settimana.

Sunak, 42 ​​anni, è stato il secondo dopo Truss nella corsa alla leadership dei conservatori di questa estate per sostituire Johnson dopo essere stato costretto a ritirarsi da una serie di scandali morali. Domenica ha confermato di essere di nuovo in corsa per la leadership.

Sunak ha il sostegno di almeno 124 legislatori conservatori, secondo statistiche non ufficiali compilate dalle agenzie di stampa britanniche. Questo è prima che siano necessarie 100 nomination per qualificarsi.

“Ci sarà integrità, professionalità e responsabilità a ogni livello di governo che guido e lavorerò giorno dopo giorno per portare a termine il lavoro”, ha affermato Sunak in una nota.

Johnson, che non ha ancora annunciato se si candiderà, ha finora il sostegno pubblico di circa 50 legislatori, mentre Mordaunt ha il sostegno di circa 23, secondo conteggi non ufficiali.

READ  Gli esperti affermano che il pagamento da parte di Putin dei pagamenti in rubli per le esportazioni di gas naturale non riguarda solo l'economia

Il segretario agli affari britannico Jacob Rees-Mogg ha detto domenica alla BBC di aver parlato con Johnson e che si sarebbe “ovviamente alzato in piedi” dopo che Johnson è tornato a Londra sabato dopo una vacanza nella Repubblica Dominicana.

Johnson è sotto inchiesta

Mordaunt e Johnson, se conferma di essere in corsa, hanno tempo fino a mezzogiorno lunedì per guadagnare 100 nomination. Se tutti e tre soddisfano tale limite, i legislatori voteranno per abrogarne uno e quindi terranno un voto indicativo sugli ultimi due.

I 172.000 membri del partito potranno scegliere tra i finalisti in una votazione online. Il nuovo leader dovrebbe essere scelto entro venerdì.

Possibile ritorno al potere per il 58enne Johnson Si sono dimessi ufficialmente solo all’inizio di settembre, ha portato a una profonda spaccatura nei conservatori e allarmato molti altri. I sostenitori affermano che ha vinto il voto e ha abbastanza sostegno da parte dei legislatori, ma molti critici avvertono che un altro governo Johnson sarebbe disastroso per il partito e il paese.

Un giornalista di 9NEWS detiene una copia di The Sun, con Johnson in copertina, fuori 10 Downing Street a Londra venerdì. (Henry Nichols/Reuters)

Il ministro dell’Irlanda del Nord Steve Baker, ex sostenitore di Johnson e politico influente all’interno del Partito conservatore, ha avvertito che il ritorno di Johnson sarebbe stato un “disastro garantito”. Baker ha indicato che Johnson deve ancora affrontare un’indagine per sapere se ha mentito al Parlamento mentre era in carica per aver infranto le restrizioni del coronavirus del suo governo durante una festa a Downing Street.

Se condannato, Johnson potrebbe essere sospeso dal servizio come legislatore.

“Questo non è il momento per Boris e il suo stile”, ha detto Baker a Sky News domenica. “Quello che non possiamo fare è nominarlo primo ministro in circostanze in cui è destinato a crollare dall’interno, facendo cadere l’intero governo… e non possiamo farlo di nuovo”.

Ma Johnson ha il sostegno di diversi conservatori di alto livello, tra cui Nadim Zahawi, un altro ex tesoriere.

“Era pieno di rimorsi e onesto per i suoi errori”, ha detto Al-Zahawi. “Ha imparato da quegli errori come può gestire meglio il numero 10 e il Paese”.

Sunak ha avvertito del piano fiscale di Truss

Truss si è dimessa giovedì dopo 45 giorni turbolenti, ammettendo di non essere riuscita a portare a termine il suo pacchetto economico di riduzione delle tasse fallito, che è stata costretta ad abbandonare dopo aver acceso la rabbia all’interno del suo partito e settimane di turbolenze nei mercati finanziari.

Sunak, che ha servito come Cancelliere dello Scacchiere dal 2020 fino a questa estate, ha guidato l’economia lenta della Gran Bretagna attraverso la pandemia di coronavirus. Si è dimesso a luglio per protestare contro la leadership di Johnson.

Sunak lascia la sua casa a Londra sabato. (Maya Smijkoska/Reuters)

Al concorso estivo per succedere a Johnson, Sunak ha descritto le promesse di Truss e altri concorrenti di tagliare immediatamente le tasse come “favole” e ha affermato che l’aumento dell’inflazione deve essere prima controllato.

Gli elettori conservatori hanno sostenuto Truss a causa di Sunak, ma ha avuto ragione quando un pacchetto di incentivi economici di taglio delle tasse non finanziato introdotto da Truss ha causato il caos nei mercati a settembre.

Decine di 357 legislatori Tory britannici devono ancora dire pubblicamente chi sostengono per sostituire Truss.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.