Rimodellare il futuro del denim dalla fabbrica

Per diventare un membro di Vogue Business e ricevere la newsletter sulla sostenibilità, clicca qui.

Isko Denim è uno dei maggiori produttori mondiali di denim, ma in questi giorni – in cui il consumo eccessivo è al centro del dibattito sul futuro della moda – l’azienda preferisce essere conosciuta per l’innovazione piuttosto che per le dimensioni.

Il produttore turco è dietro le linee denim di molti designer emergenti, tra cui Bianca Saunders, Bethany Williams e Matty Bovan, oltre a marchi affermati come Replay, Calzedonia e Frame.

Isko si sforza di posizionarsi come leader nella sostenibilità. Questa è una sfida difficile in un settore noto per essere opaco e dannoso per l’ambiente.

Leggi di più

Jeans 100% riciclati: ELV Denim mostra come

Il marchio londinese afferma che il denim veramente sostenibile dovrebbe essere riciclato al 100%, ma le limitate infrastrutture di riciclaggio e le sfide della Brexit rendono difficile realizzare questa visione.

Il responsabile della sostenibilità di Isko, Ebru Özküçük, definisce la sostenibilità di un’azienda come investire più nell’innovazione che nel marketing, rendendo queste innovazioni accessibili a un’ampia gamma di clienti, stimolando l’efficienza nei processi industriali, sostituendo i combustibili fossili con energia rinnovabile e realizzando prodotti riciclati e riciclabili a la base. Questa è un’ottima lista della spesa.

Nel suo ultimo viaggio in Turchia – condotto da Isco – Affari Vogue Un tour di sei ore delle enormi strutture dell’azienda. Come per molte fabbriche, è un’esperienza di grande impatto. La camera di tintura in corda lascia il viso ricoperto di microfibre. Il centro di distribuzione in loco viene fornito con un avviso che il livello di ossigeno corrisponde a quello della vetta più alta del Monte Everest (è mantenuto basso di proposito per ridurre il rischio di incendio). Scaffalature alte fino a 40 metri contengono enormi rotoli di denim, pronti per la spedizione a una velocità di 7.000 rotoli al giorno. La scala è sorprendente come la fornitura d’aria.

READ  Fed Powell afferma che come rispondere a questo shock da "inflazione unica" è una "sfida"

Ozkochuk suggerisce che le dimensioni di Isko Denim rendono l’azienda una forza potenzialmente potente nell’attuazione di un cambiamento più ampio. “Quando usiamo una sostanza, ne usiamo grandi quantità”, dice. “Ma, quando rinunciamo a qualcosa, risparmiamo anche molto. Il nostro obiettivo è produrre prodotti che siano sostenibili in termini di volume”.

All’interno dello stabilimento di produzione di Isko a Bursa, in Turchia, dove 4.200 dipendenti lavorano 24 ore su 24 a turni.

Foto: Isco Denim

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.