Home / Politica / Regione, poche leggi approvate. In Consiglio giacciono proposte da mesi
cof

Regione, poche leggi approvate. In Consiglio giacciono proposte da mesi

Il Consiglio regionale si accorge delle poche proposte di legge approvate e di quelle, tante, ferme da mesi nelle commissioni. Per Statuto, infatti, il tempo massimo per licenziare una proposta di legge in commissione è di quattro mesi. Ma in qualche commissione tale tempo è scaduto. Nella seconda, ad esempio, è da tempo che giacciono due proposte di legge sull’artigianato e sul commercio, di iniziativa della Giunta regionale. Così, alcune leggi di iniziativa dei consiglieri di opposizione , giacenti nelle varie Commissioni, e che hanno visto decorso il termine per l’espressione del parere previsto dall’ordinamento regionale. Ora, finalmente, dopo che il caso è stato sollevato, il presidente del Consiglio Micone, ha dato mandato alla struttura tecnica regionale di verificare tutte le proposte di legge giacenti nelle 4 Commissioni permanenti per le quali risultino scaduti, ai sensi dell’art. 42 dello Statuto, i termini massimi per la conclusione del procedimento di esame e di eventuale approvazione in sede redigente. Ma fino ad oggi, perché sono trascorsi inutilmente i tempi per arrivare a licenziare le proposte di legge e nulla si è mosso? Eppure, al Consiglio regionale è demandata proprio l’attività legislativa che è tra le più basse in Italia. Peraltro, di settori in crisi e di problemi ce ne sono a iosa. Un po’ più di lavoro su argomenti e proposte non guasterebbe. Visti anche i lauti emolumenti elargiti.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Consigliere regionale supplente? Sì, grazie

Restare abbarbicato alla sedia è diventato il vero scopo del consigliere regionale. La prima commissione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *