Red Bull e Max Verstappen hanno boicottato Sky Sports dopo i commenti “rubati”: PlanetF1

Red Bull e Max Verstappen hanno boicottato Sky Sports F1 dopo che Ted Kravitz ha usato la parola “rubare” quando si riferiva alla corsa al titolo del 2021.

Kravitz aveva reso noti i suoi sentimenti in passato nel finale di stagione 2021, con il giornalista britannico dell’epoca che disse che il direttore di gara Michael Massey “ha dato” il titolo a Verstappen.

Alla domanda se un file “Cospirazione”“La domanda finale è ‘Michael Massey avrebbe preso la stessa decisione se Max Verstappen fosse stato in testa con le vecchie gomme dure piene di finezza e Lewis Hamilton dietro con le nuove gomme morbide?'”, ha detto. “

Lo scorso settembre, quando il Gran Premio d’Italia si è concluso dietro la safety car, ha detto: “Era così [Monza] Un risultato giusto, come non è mai stato Abu Dhabi? Sì, è stato un risultato giusto”.

Verstappen ha ora finito Kravitz di mettere in dubbio la validità del suo titolo 2021 con il pilota della Red Bull che si è rifiutato di parlare con Sky Sports in Messico, un boicottaggio che è stato seguito anche dall’intero team Red Bull.

PlanetF1 ha contattato la Red Bull per un commento.

Durante la copertura prima della gara, Martin Brundle non ha nemmeno provato a parlare con Adrian Newey mentre camminava sulla griglia e poi dopo la gara, vinta da Verstappen, Sky Sports ha utilizzato le interviste di F1.com con il vincitore della gara e Sergio Perez durante il trasmissione. .

Christian Horner è stato anche degno di nota in sua assenza dopo essere stato solitamente uno dei più intervistati su Sky Sports.

READ  "Il Liverpool è il favorito, ma non è così chiaro come molti dicono".

Secondo quanto riferito, la decisione di Verstappen è arrivata sulla scia del “Ted Notebook” di Kravitz del Gran Premio degli Stati Uniti in cui ha parlato di “quale sarebbe lo scenario” se Lewis Hamilton avesse battuto Verstappen sul Circuit of the Americas.

Ma, quando ha detto due volte che Hamilton era stato “rapinato” ad Abu Dhabi, si diceva che avesse fatto arrabbiare Verstappen.

“Sette volte campione del mondo – ho quasi detto otto volte campione del mondo – sette volte campione del mondo va alla gara finale cercando di essere il più grande di tutti i tempi, e vince”, ha detto Kravitz. [the] campionato.

“È stato derubato, è tornato e la sua macchina l’anno prossimo è sporca… Non ha vinto una gara tutto l’anno, poi è finalmente tornato su un circuito dove avrebbe potuto vincere la prima gara dell’anno, combattendo lo stesso ragazzo che ha vinto la gara che è stato derubato l’anno prima, ed è riuscito a finire davanti a lui.

“Che sceneggiatura e che storia avrebbero potuto essere. Ma non è così che è andata a finire la sceneggiatura, vero?”

“Perché il ragazzo che lo ha colpito dopo essere stato derubato lo ha davvero superato, perché ha ottenuto un’auto più veloce, per via dell’ingegneria, della Formula 1 e del design, e soprattutto per la [Adrian Newey, Red Bull’s design guru] là.”

L’ultimo commento può anche essere considerato uno scavo Il limite di budget della Red Bull è stato superatoMilton Keynes ha speso troppo la scorsa stagione.

Si diceva che lo stipendio di Newey potesse essere uno dei motivi alla base di ciò, i rapporti suggeriscono che la Red Bull lo avesse nominato consulente per mantenere il suo stipendio fuori dal limite.

READ  Yuki Tsunoda rimarrà con Alpha Toori per la stagione 2023

Da allora ciò è stato smentito, con la FIA che ha rivelato l’aumento della spesa della Red Bull in relazione al cibo, un credito d’imposta non riscosso, congedi per il giardinaggio e indennità di malattia.

La squadra è stata colpita con una multa di $ 7 milioni e una perdita del 10 percento del tempo di sviluppo dell’auto l’anno prossimo a causa di una piccola violazione di spesa eccessiva.

LEGGI DI PIÙ: La Ferrari insiste sul fatto che non menzionino mai gli imbrogli nella saga del budget della Red Bull

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.