Questo barbiere di bufali ha trasformato il suo negozio in un rifugio da una mortale tempesta invernale

come succede6:59Come un uomo bufalo ha trasformato la sua bottega da barbiere in un riparo da una tempesta invernale

Lo stesso Craig Elston non avrebbe mai immaginato di trascorrere il Natale nel suo negozio di barbiere, ma una tormenta mortale a Buffalo, New York, lo ha lasciato bloccato.

Venerdì, Elston ha guardato fuori dalla sua finestra al C&C Cutz al tutto bianco. Non riusciva a vedere più di due piedi. E proprio mentre stava riflettendo su cosa fare, da solo nel negozio, un cliente è entrato e ha chiesto un taglio di capelli.

“Pensavo che fosse assolutamente pazzo”, ha detto Elston. come succede Ospite ospite Helen Mann. Quest’uomo ha finito per rimanere invischiato con il proprietario che alla fine gli ha tagliato i capelli.

Alcune persone sono entrate nel negozio e il barbiere ha deciso di continuare la sua attività per dare riparo ai suoi vicini.

Ha alzato il fuoco e ha dato loro da mangiare tasche calde, noodles e salsicce viennesi dai negozi vicini mentre anche i negozianti bloccati rimanevano aperti. Le persone che si sono rifugiate nella bottega del barbiere hanno potuto ricaricare i loro telefoni e chiamare le loro famiglie.

Quando si è sparsa la voce dal suo negozio, Elston ha sentito alcune storie strazianti di altri che sono rimasti intrappolati nella tempesta.

Ha detto: “Ho visto qualcuno su Facebook sdraiato a faccia in giù nella neve. E mi ha spezzato il cuore”.

“A quel punto, il gioco era aperto. Aiuterò chiunque posso. Non permetterò a nessuno in questa zona di rimanere senza casa”.

Elston ha esortato le persone della zona bloccate in macchina a venire dal barbiere:

READ  Volontari britannici sono stati uccisi nell'Ucraina orientale mentre assistevano all'evacuazione umanitaria, dice la famiglia

Bufera mortale

La bufera di neve ha colpito duramente Buffalo e l’area circostante della contea di Erie, intrappolando le persone nelle loro auto, causando interruzioni di corrente e impedendo alle squadre di emergenza di rispondere in tempo.

Martedì, l’ufficio del sindaco Byron Brown ha annunciato 27 morti legate alla tempesta in città, insieme ad almeno sette morti nei sobborghi. Questo è più della storica bufera di neve del 1977, quando 29 persone morirono nella regione nota per il suo rigido clima invernale.

A Buffalo, i morti sono stati trovati in automobili, case e banchi di ghiaccio.

Tre uomini percorrono Richmond Street in condizioni bianche durante una tempesta di neve a Buffalo, New York, sabato 24 dicembre. E in condizioni come queste, Elston ha deciso che avrebbe aiutato tutti coloro che avevano bisogno di un posto caldo per superare la tempesta. (Derek G/The Buffalo News/The Associated Press)

Lunedì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha offerto aiuti federali a New York, mentre il governatore Kathy Hochul ha visitato le conseguenze dell’incidente a Buffalo, la sua città natale, definendo la bufera di neve una “bufera di neve per secoli”. Ha detto che quasi tutti i camion dei pompieri sono rimasti bloccati alla vigilia di Natale.

Elston, il proprietario del barbiere, ha detto di non aver mai visto nulla “vicino” a quello che hanno vissuto.

Ha detto “Non sto pensando alle persone che ho aiutato. Sto pensando a tutte queste persone che forse avrebbero potuto fare un po’ di più”.

“Come se ci fosse una ragazza laggiù a Clinton che non è lontana da me. Probabilmente potrei trovare uno staff di persone che erano dal barbiere e hanno aiutato quella ragazza se avessi [known] era lì. È morta assiderata nella sua macchina”.

Ha detto che la ragazza ha pubblicato messaggi sulle piattaforme dei social media e ha inviato messaggi alla sua famiglia chiedendo aiuto, ma la sua macchina era coperta di neve e nessuno è riuscito a trovarla.

“Una ragazza di 22 anni, non ha nemmeno vissuto la sua vita. Qualcosa su cose del genere”, ha detto Elston. “Sentivo di non avere altra scelta che aprire un’attività”.

Un'auto rossa è quasi completamente ricoperta da un cumulo di neve.
Lunedì un’auto è ricoperta da un cumulo di neve nel quartiere Elmwood Village di Buffalo. Martedì, i funzionari hanno annunciato un totale di 27 morti legate alla tempesta in città, insieme ad almeno sette morti nei sobborghi. (Joseph Cook/The Buffalo News/The Associated Press)

Trascorrere del tempo dal barbiere

Elston ha detto che mentre il suo negozio di solito sembra uno spazio “molto grande”, durante il fine settimana non era solo freddo ma affollato, con circa 30 persone che aspettavano una tempesta all’interno.

Elston ha detto che ha cercato di far sentire tutti a proprio agio dando loro spesse felpe con cappuccio e un cambio di calze.

“Avevo un sacco di calzini perché le persone vengono sempre dal barbiere per vendere cose”, ha spiegato.

Per tenersi occupati, Elston ha detto che hanno alzato la musica e giocato a carte. E sabato sera, tutti i residenti del negozio hanno guardato la partita di football mentre i Buffalo Bills battevano i Chicago Bears. Tuttavia, era la vigilia di Natale ed erano bloccati in una situazione stressante, quindi ha detto che c’erano alcuni disaccordi.

“C’è stata qualche contesa”, ha ammesso Elston, notando che non aveva dormito molto negli ultimi tre giorni perché voleva assicurarsi che gli affari e tutti quelli che stavano con lui fossero protetti e al sicuro.

“Non posso semplicemente andare a dormire, stare comodo, capisci cosa intendo? Fondamentalmente gestisco tutti qui [and] Assicurati che sia buono”.

guarda | Scavo dopo la tempesta Buffalo:

Dopo la tempesta a Buffalo

Il New York occidentale sta scavando dopo che una bufera di neve ha colpito la regione durante le vacanze di Natale, uccidendo almeno 27 persone.

Lunedì, tre persone erano ancora con Elston all’interno del barbiere mentre parlava al telefono come succede. Ha detto che non vedeva l’ora di tornare presto a casa.

“Ho Leah Elston e Madison Elston, che ha nove e tre anni, e mi sono perso il Natale… Dio probabilmente aveva un piano diverso per me”, ha detto.

“La mia figlia maggiore sa cosa sta succedendo, e mi ha chiamato e mi ha detto, papà, sono così orgoglioso di te.” “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.