Pierre Gasly discute del futuro della Formula 1 accettando il contratto AlphaTauri per il 2023

Pierre Gasly dice che non vede l’ora che arrivi il 2023 e che migliori l’AlphaTauri, oltre a dire che ora è un pilota molto migliore di quanto non fosse alla Red Bull.

Il francese ha visto il suo futuro per la prossima stagione deciso all’inizio di questa stagione, quando, dopo aver firmato l’accordo di Sergio Perez fino al 2024 con la Red Bull, ha messo nero su bianco per rimanere almeno un’altra stagione nell’AlphaTauri.

Resta da vedere se vorrà restare con loro oltre il 2023, anche se nelle ultime stagioni è diventato un pilota di altissimo livello e merita sicuramente una chance per guidare per una squadra che sta in testa al campo.

Parlando della firma del contratto, Gasly ha detto alla filiale italiana di Motorsport.com:

“Ho ancora un anno di contratto con loro [Red Bull]. “

“Penso che ci siano state molte voci sul mio nome perché la Red Bull non ha ancora chiarito cosa fosse in programma con me, almeno credo di sì.

“Perché c’erano molte voci, ne ho parlato anche con Helmut [Marko]Perché dopo i contratti in essere, ci incontriamo sempre ogni anno per parlare di futuro. Ed è stato molto chiaro nel dirmi che volevano tenermi ad AlphaTauri”.

Allora il 2023 è a posto, ma poi? Gasly ha continuato suggerendo che si sente pronto per passare a una squadra avanzata:

“Ho molta più esperienza, sono più efficiente nel lavorare con il team, so esattamente cosa voglio dalla macchina e il mio feedback è più chiaro. Cresci e impari”.

“Penso di aver dimostrato che con una macchina in mezzo al tavolo sono riuscito a crescere e ottenere buoni risultati, e con tutto il rispetto che ho per AlphaTauri, ci sarà sempre un distacco tra la prima squadra. Possiamo ottenere la podio, anche vincendo abbiamo dimostrato che non era impossibile, c’era un centesimo di possibilità e lo abbiamo fatto.

READ  Taccuino del sabato Le Mans - Sportscar365
IMOLA, ITALIA – 22 APRILE: Il francese Pierre Gasly (10) guida la Scuderia AlphaTauri AT03 in pista durante l’allenamento in vista del Gran Premio di F1 per l’Emilia Romagna all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari il 22 aprile 2022 a Imola, Italia. (Foto di Clive Mason/Getty Images)

2023 in primo luogo, però, e ha rivelato che sta già pensando al futuro per il prossimo anno e a come il team potrà migliorare la vettura per la prossima stagione:

“Lavoro già fino al 2023. So che sarò con AlphaTauri fino a novembre 2023, quindi quello che faccio ora è qualcosa che sarà utile anche per il prossimo anno.

“Non sto dicendo che dobbiamo rinunciare a lottare per grandi risultati quest’anno, ma so che ogni piccolo passo, ogni feedback che posso dare, ogni direzione in cui sto spingendo la squadra, entrerà in vigore il prossimo. macchina dell’anno.

“Ecco perché la guardo da quella prospettiva, come pilota dai sempre quanto puoi, ma non si può negare che quando lotti per il podio è più divertente che se lo fai al 15° posto posizione.”


Notizie ora – Notizie sportive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.