Home / Politica / “Parco del Matese, una perimetrazione sbagliata”

“Parco del Matese, una perimetrazione sbagliata”

“La Giunta regionale ha fatto un obbrobrio con la perimetrazione dell’area del Parco del Matese. Per questo abbiamo chiesto un consiglio regionale monotematico”. Lo scrivono i consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle. “Consideriamo – aggiungono – il Parco Nazionale del Matese un’opportunità per tutto il Molise, lo abbiamo detto e lo confermiamo. Per questo riteniamo insufficiente la proposta di perimetrazione fatta dalla Giunta regionale. Una proposta che non tiene conto dei suggerimenti dello stesso Servizio regionale preposto; una proposta al ribasso dalla quale si evince che la Regione non crede affatto nel Parco quale strumento di crescita economica e tutela ambientale del nostro territorio; una proposta, quindi, – sottolineano i consiglieri regionali pentastellati – che mette in luce la mancanza di coraggio da parte dell’assessore regionale al ramo, Nicola Cavaliere”. Per i consiglieri, serve, inoltre, chiarezza su situazioni specifiche come quella di Roccamandolfi dove in teoria è previsto l’ampliamento del comprensorio sciistico nell’ambito dei Cis, oppure situazioni come quella di Campitello Matese, tagliato fuori dalla perimetrazione della Giunta. “A tal proposito, – aggiungono – da una parte la Regione non inserisce Campitello in area parco pensando magari alla sua vocazione turistica, dall’altra non fa nulla per valorizzare questa vocazione come confermano gli impianti di risalita chiusi anche quest’anno. È ora che la Regione decida una volta per tutte – chiudono i consiglieri Cinque stelle – se concepire Campitello come stazione sciistica o come zona ambientale, visto che anche questa Giunta finora ha dimostrato di non saper sfruttare le peculiarità dell’area sotto nessuno dei due aspetti”.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Iorio: 4 corsie, bocciata la proposta. La Giunta regionale dimentica il progetto dell’autostrada

Dopo la farsa del Trasporto Pubblico Locale che il Consiglio regionale è riuscito a bloccare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *