Oro, Nannini alla guida di Juncos INDY NXT

Rhys Gold e Matteo Nannini si uniranno alla Juncos Hollinger Racing nel 2023. (Foto Gavin Baker)

Indianapolis – Reece Gold e Matteo Nannini sono stati nominati nella formazione di piloti INDY NXT di Juncos Hollinger Racing per la stagione 2023.

Ex due volte vincitore dell’Indy Lights Championship (ora INDY NXT), Juncos Hollinger Racing torna alla serie di feeder IndyCar dopo un anno di lotta per il successo in altre classi di corse.

Il team ha fatto notizia nel 2022 con l’eccezionale prestazione del debuttante Callum Ilott nella NTT IndyCar Series, assicurandosi anche il posto d’oro come vice-campione nel campionato Indy Pro 2000, e il team è diventato anche il 2022 Indy Pro 2000 Team Champions.

Con lo slancio dalla loro parte, i proprietari di Juncos Hollinger Racing Ricardo Juncos e Brad Hollinger hanno preso la decisione di rientrare nel circuito INDY NXT nella speranza di aggiungere all’impressionante record del team di due campionati piloti, 18 vittorie, 30 podi e 16 pole posizioni. posizioni nella categoria.

È la coppia di piloti di Gold e Nannini che unisce la straordinaria esperienza di corse americane ed europee.

Gould, che guiderà il numero 76 nella biglietteria, si unirà alla rete INDY NXT dopo aver trascorso le ultime due stagioni guadagnandosi una formidabile reputazione nella Indy Pro Series del 2000 dove ha ottenuto cinque vittorie, 14 podi e sette pole position.

Il 18enne nativo di Miami si sente pronto a mettersi alla prova a INDY NXT e non vede l’ora di lavorare con JHR per la terza stagione consecutiva.

“Sono entusiasta di stare con Juncos Hollinger che corre INDY NXT nel 2023”, ha detto Gold. “Ho avuto due grandi stagioni con JHR a Indy Pro 2000, la scorsa stagione è stata la nostra migliore, quattro vittorie e un secondo in campionato. Abbiamo già mostrato grandi progressi nei test per il 2023 e non vedo l’ora che arrivi la stagione. Grazie te The Ticket Clinic e tutti alla Juncos Hollinger Racing per il loro supporto.

READ  'Like a Lost Boy': la storia interna di un enorme colpo di stato al Leicester City

Nel frattempo, la stagione 2023 darà a Nannini il suo primo assaggio di corse in monoposto negli Stati Uniti: l’italiano ha sbalordito l’argentino Juncos Hollinger Racing durante i test del Chris Griffiths Memorial all’Indianapolis Motor Speedway, e ora si è impegnato a guidare la numero 75 del team . Macchina.

“Sono molto entusiasta di confermarlo con Juncos Hollinger Racing dopo i test positivi dello scorso anno”, ha dichiarato Nannini. “È una grande opportunità poter correre in America e non voglio perderla. Ho un grande rispetto per Ricciardo e sono sicuro che possiamo fare grandi cose insieme. INDY NXT è il miglior punto di partenza per continuare la mia Viaggio IndyCar Ringrazio le persone che mi hanno aiutato, in particolare il mio socio in affari, a renderlo possibile.

I Juncos non vedono l’ora di iniziare la nuova stagione in un torneo che ha attirato nuove squadre e una serie di nuovi talenti di leadership.

“Prima di tutto, sono molto entusiasta di tornare in INDY NXT dopo un anno nel 2022, il che ci ha permesso di concentrarci sul programma IndyCar dato che ora siamo a tempo pieno”, ha detto Juncos. “Dopo 14 anni, abbiamo deciso di chiudere il nostro programma Indy Pro 2000, per permetterci di creare un solido programma INDY NXT con ottimi piloti, ed espanderci a due vetture in INDYCAR. Abbiamo collezionato molte vittorie e due campionati più di sei anni, in quello che una volta era Indy Lights, e siamo entusiasti di tornare e continuare a costruire su questi risultati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *