Orion ritorna a casa – Completa con successo Burn Leave Return Away

Il giorno del volo 16, una telecamera montata su uno dei pannelli solari di Orion ha catturato questa immagine della nostra luna mentre il veicolo spaziale si preparava a uscire da un’orbita retrograda distante durante la missione Artemis I. Credito: NASA

Il giorno del volo #16 di Artemis I, Orion lasciò la sua lontana orbita lunare e iniziò il viaggio di ritorno a casa. Il veicolo spaziale ha completato con successo un decollo molto retrogrado alle 15:53 ​​CST, accendendo il suo motore principale per impostare il veicolo spaziale sulla rotta per un sorvolo ravvicinato della Luna prima di tornare a casa.

L’incendio, che è durato 1 minuto e 45 secondi, ha modificato la velocità di Orione di circa 454 piedi al secondo. È stato implementato utilizzando il motore principale di Orion Unità di servizio europea. il motore è Motore del sistema di manovra orbitale È stato modificato per l’uso sull’Orion e costruito da Aerojet Rocketdyne. Il motore ha la capacità di erogare 6.000 libbre di spinta. Il motore installato a bordo di Artemis I ha effettuato 19 voli dello Space Shuttle, iniziando con STS-41G (il 13° volo del programma Space Shuttle) nell’ottobre 1984 e terminando con STS-112 (il 111° volo dello Space Shuttle) nell’ottobre 2002 .

L’incendio è una delle due manovre necessarie prima che Orion si schianti nell’Oceano Pacifico l’11 dicembre. Il secondo avverrà lunedì 5 dicembre, quando il veicolo spaziale volerà a 79,2 miglia (127 km) sopra la superficie lunare ed eseguirà un ritorno di potenza. bruciatura flyby, che manderà Orion sulla sua strada verso la Terra.

Le squadre hanno inoltre proseguito i test termici degli inseguitori stellari durante l’ottavo e ultimo test programmato. Star tracker è unStrumento di navigazione Misura le posizioni delle stelle per aiutare il veicolo spaziale a determinare la sua direzione. Per i primi tre giorni di viaggio, Gli ingegneri hanno valutato i dati grezzi per comprendere le letture dello starttrackerassociato alla sparatoria.

L’incendio di correzione della rotta è avvenuto intorno alle 21:53 CST di giovedì 1 dicembre, con i motori ausiliari di Orion che regolavano la traiettoria del veicolo spaziale.

Dopo le 16:30 CST del 1° dicembre, Orion stava viaggiando a 237.600 miglia (382.400 km) dalla Terra e a 52.900 miglia (85.100 km) dalla Luna, viaggiando a 2.300 mph (3.700 km/h).

READ  Gli spettatori arrostiscono Twitch per assegnargli un premio della comunità per un vero robot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.