OBS Studio 28 aggiunge il supporto nativo per Apple Silicon Mac

Il progetto OBS è stato rilasciato il mese scorso Nuova versione beta Dalla popolare app di live streaming OBS Studio, che ha aggiunto il supporto nativo per Mac utilizzando un chip Apple Silicon. L’aggiornamento, chiamato OBS Studio 28, è ora disponibile come versione ufficiale per tutti.

Per chi non lo conoscesse, OBS Studio offre molti strumenti avanzati per consentire agli utenti di trasmettere audio e video dal vivo sul Web. L’app offre funzionalità come scene, transizioni, supporto per sorgenti esterne, mixer audio e altro. Tuttavia, le versioni precedenti dell’app non erano completamente compatibili con i Mac introdotti negli ultimi due anni con i chip Apple Silicon (M1 e M2).

Ma ora è cambiato. Con OBS Studio 28 ora disponibile per tutti gli utenti, chiunque abbia un Apple Silicon Mac può sfruttare i miglioramenti apportati a questi dispositivi.

Come spiegato in precedenza, i Mac con chipset M1 e M2 possono eseguire la maggior parte delle applicazioni Intel senza grossi problemi con la tecnologia Rosetta 2. Tuttavia, queste applicazioni non funzionano sfruttando tutte le prestazioni di CPU e GPU. Quando un’app ha il supporto nativo di Apple Silicon, non solo funziona più velocemente ma consuma anche meno energia, il che è ottimo per gli utenti MacBook.

Tuttavia, va notato che i plug-in OBS di terze parti richiedono aggiornamenti indipendenti per essere eseguiti localmente sui dispositivi Apple Silicon Mac.

Inoltre, OBS Studio 28 aggiunge il supporto per video HDR a 10 bit, nonché il supporto per nuovi video API ScreenCaptureKit Per l’acquisizione di schermate ad alte prestazioni su macOS. La nuova versione migliora notevolmente anche il supporto per l’encoder Apple VT.

READ  Il futuro oscuro di iPhone 12 Mini, la sorpresa in streaming di Siri, il fantastico aggiornamento di MacBook Pro

Scarica OBS Studio 28 per Mac

Puoi scaricare l’ultima versione di OBS Studio per il tuo PC andando al file Sito ufficiale dell’OBS E scegli la versione che corrisponde al tuo Mac (Intel o Apple Silicon). La nuova versione ha abbandonato il supporto per alcune versioni precedenti di macOS e ora richiede un Mac con macOS Catalina 10.15 o successivo.

FTC: utilizziamo i link di affiliazione per guadagnare. di più.


Dai un’occhiata a 9to5Mac su YouTube per ulteriori notizie su Apple:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.