Home / Campobasso / Negozi cannabis, a Campobasso solita confusione

Negozi cannabis, a Campobasso solita confusione

Nuova ordinanza del sindaco di Campobasso, Antonio Battista, sull’apertura e gestione dei punti vendita al dettaglio di prodotti a base di cannabis e canapa. Fino al 31 marzo non potranno essere aperti in attesa del regolamento comunale in materia. La storia era esplosa lo scorso anno, quando era stata prevista l’apertura di un negozio. A seguito di questa annunciata apertura, ci fu un ordine del giorno, presentato in consiglio comunale, con il quale si impegnava l’amministrazione a non rilasciare licenza in assenza di un regolamento circa le distanze di questi negozi da punti sensibili come le scuole. Era il 29 giugno dello scorso anno. Da quella data, però, non si è avuta alcuna bozza di regolamento da discutere in commissione e, poi, in consiglio comunale. Ovvero, di una disciplina delle aperture con la previsione di una distanza di almeno 500 metri da punti sensibili in maniera particolare, le scuole. Non senza polemiche proprio per l’assenza di un dibattito in commissione e della bozza di regolamento. Tanto che si è continuato ad andare avanti attraverso ordinanze del sindaco. Ma proprio per questo tirare avanti senza una soluzione alla problematica dei punti vendita di prodotti a base di cannabis e di canapa, potrebbero esserci ricorsi al Tar da quanti hanno interesse ad aprire tali esercizi. Ma perché ancora l’amministrazione comunale non provvede a stilare un regolamento in materia? Un interrogativo aperto.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Cis: l’amministrazione comunale è pronta a presentare i suoi progetti il 2 luglio a Roma

La nuova amministrazione comunale di Campobasso si prepara all’appuntamento del 2 luglio a Roma per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *