Monty Ewan si apre al ritorno dei Melbourne Rebels, l’Italia batte Wallaby e Six Nations



La storica sconfitta dei Wallabies contro l’Italia a novembre è stata un enorme shock per l’Australia. Ma, secondo Monty Ewan, la sorpresa non si è estesa del tutto all’Europa.

Dopo aver fatto passi da gigante contro gli All Blacks alla fine del 2021, c’è stato un passo da gigante nel torneo Sei Nazioni di quest’anno superando sette anni di siccità nel torneo e una vittoria decisiva sulle Samoa, l’Italia insanguinata quando Dave Rainey ha selezionato un lato talentuoso ma grezzo.

“Prima della partita eravamo molto fiduciosi”, ha detto Ewan dei Melbourne Rebels Hader.

“Siamo rimasti totalmente sorpresi dalla squadra che hanno messo insieme.

“Era una buona band, ma era molto giovane.

“Anche se hanno messo la loro prima squadra, i ragazzi erano all’altezza e la cosa non ci ha dato fastidio. Avevamo molta fiducia”.

Monty Ioane dice che la squadra italiana di rugby è rimasta sorpresa che i Wallabies siano entrati con una squadra così giovane per il test di novembre. Foto: Timothy Rogers/Getty Images

Quello che è successo in 80 minuti ha fatto venire i brividi lungo la spina dorsale dei Wallabies e onde d’urto nella sala riunioni del rugby australiano, mentre l’Italia ha resistito per una drammatica vittoria per 28-27 a Firenze.

Era uno spettacolo di mancanza di rispetto?

Ewan ha detto: “Sì e no”. “In ogni caso, hanno ancora una buona squadra. Sarebbe potuta andare in entrambi i modi. Finalmente hanno avuto la loro possibilità”.

READ  La colorata isola di Procida vince la Capitale Italiana della Cultura nel 2022

Ma non sentirai Ewan sfregare il successo in faccia ai suoi nuovi compagni di squadra.

Anzi, semmai, sono stati i suoi nuovi compagni di squadra a movimentare la partita più dell’esterno volante.

“Semmai”, ha scherzato, “me lo tirano su”.

“Non voglio sbatterglielo troppo in faccia perché so che l’Australia è in una situazione difficile in questo momento. Rimango a modo mio”.

L’esterno nato a Melbourne, Monte Ewan, è stato un pilastro dell’Italia sin dal suo debutto nel 2020 e giocherà per i Rebels nel 2022. Foto: Shaun Botterill/Getty Images

Il ritorno di Ewan a Melbourne è stato accolto con grande entusiasmo.

Ciò si estende al 28enne, che è entusiasta di tornare nella sua città natale e spuntare una voce della lista dei desideri.

“È molto eccitante”, ha detto. “Sono stato fuori dal paese per circa nove o 10 anni. Tornare e giocare a casa è la cosa più surreale”.

Ewan è un altro giocatore nato in Australia che è riuscito a superare le lacune.

Da adolescente, Ewan ha seguito suo cugino e star australiana Digby in Francia dopo che l’esterno dei Wallabies ha litigato con i Queensland Reds.

L’adolescente ha finalmente trovato i suoi piedi in Italia, prima di firmare con Rennie’s Chiefs.

Mentre il suo tanto atteso debutto nel Super Rugby gli era sfuggito di mano, Ewan ha avuto la possibilità di firmare per i Brumbies ma ha deciso invece di tornare in Italia.

La mossa ha presto dato i suoi frutti, tuttavia, con il suo debutto nei test contro il Galles nel 2020.

Tuttavia, Ewan ha sempre sperato in una possibilità per tornare a casa e quando sono arrivati ​​i ribelli, è stato sufficiente per l’esterno nato a Melbourne fare le valigie.

READ  Italian Garbage Group serve Pattaya

“Onestamente, ho sempre pensato che un giorno, prima di ritirarmi, mi piacerebbe tornare a giocare in casa”, ha detto.

“Stavo cercando quell’opportunità quando giocavo in Nuova Zelanda.

“Mia figlia è nata e i Rebels non si sono presentati. I Brumbies sì, avevo 23 anni ed è stato molto difficile prendere quella decisione se andare o restare vicino”.

“Ma avere mia figlia mi ha aiutato a prendere questa decisione.

“Ero demotivato a lasciare direttamente il paese perché avevo già suonato lì, quindi c’era un elemento di ‘l’ho fatto’, ma è stato tanto meglio per me perché è nata mia figlia.

“Ho sempre pensato che avrei giocato in casa. Quando ne ho avuto la possibilità, ho dovuto saltarci sopra e sono rimasto assolutamente sbalordito quando si è presentato”.

Il giovane Tonumaipea (C) dei ribelli festeggia con i suoi compagni di squadra dopo aver segnato una prova durante la partita del Round 15 Super Rugby Pacific tra i ribelli di Melbourne e gli Highlanders all'AAMI Park il 29 maggio 2022 a Melbourne, in Australia.  (Foto di Mike Owen/Getty Images)

I Melbourne Rebels inizieranno la loro stagione contro i Force. Foto: Mike Owen/Getty Images

Mentre Ewan ha firmato solo un contratto di un anno, il dinamico esterno dice di avere una mentalità aperta riguardo al suo futuro.

“Volevo solo fare un tentativo, vedere come va”, ha detto.

“Se mi piace dopo il primo anno e a loro piaccio, allora forse possiamo continuare da lì”.

Ewan è difficile da perdere.

Ewan è il nuovo ragazzo appariscente nel quartiere di Melbourne.

Ma c’è molto di più in Ioane di quanto sembri.

Saluta gli amici di lunga data della comunità con una sincerità e una generosità che si estendono ai suoi compagni di squadra.

“Mi piace molto attaccare la palla, ma posso fare solo quello che può fare anche la squadra”, ha detto.

“Fuori dal campo è una delle cose più importanti per me per cercare di creare una buona connessione lì”.

READ  Confermato a Riva del Garda, in Italia, l'ottimistico Campionato del Mondo 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.