Migliaia di russi si dirigono in Finlandia nel mezzo della campagna di mobilitazione di Putin in Ucraina

Quando il 27enne Nikita ha visto il presidente russo Vladimir Putin annunciare una mobilitazione militare mentre faceva visita a suo zio a San Pietroburgo, ha deciso di lasciare la sua patria.

Due giorni dopo, stava attraversando il confine con la Finlandia.

“È solo pazzesco. Tutti i miei amici [are] In pericolo”, ha detto l’ingegnere del suono, pochi minuti dopo essere entrato nel paese scandinavo.

Era fuggito dalla Russia per la prima volta dopo l’invasione dell’Ucraina il 24 febbraio in Turchia ed era tornato per una breve visita per prendere dei documenti. Ora ha in programma di tornare in Turchia.

“È solo pazzesco. Sono solo per la libertà, Russia [free] Di Putin, la democrazia in Russia”, ha detto piangendo, rifiutandosi di rivelare il suo cognome.

Nikita era uno dei dieci giovani con cui Reuters ha parlato al valico di confine di Vallema, nel sud-est della Finlandia, e il loro numero è aumentato nei giorni successivi. Putin ha annunciato la convocazione di 300mila riservisti.

Lascerò la Russia

Stavano viaggiando con visti turistici, ma hanno detto che non sarebbero tornati o stavano pensando di non tornare.

“Lascio la Russia”, ha detto Alexander, 21 anni, che si stava dirigendo verso la Francia.

Una persona è in possesso di un passaporto russo al valico di frontiera di Valima tra Russia e Finlandia venerdì. (Janes Layzans/Reuters)

Il traffico verso la Finlandia attraverso il confine con la Russia è stato intenso venerdì. Ma il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto ha dichiarato in una conferenza stampa a New York che il governo finlandese, che teme di diventare un importante paese di transito, prevede di impedire a tutti i russi di entrare con il visto turistico nei prossimi giorni.

“Tutti i voli turistici saranno sospesi”, ha detto Haavisto.

Ha detto che le eccezioni possono ancora applicarsi per motivi umanitari, ma è improbabile che evitare la coscrizione militare costituisca motivo di asilo.

Le guardie di frontiera finlandesi hanno affermato che il numero di russi che sono entrati il ​​giorno precedente è stato più del doppio del numero che è arrivato la settimana precedente.

Le guardie di frontiera hanno detto che circa 7.000 persone sono entrate dalla Russia giovedì.

Max, uno studente russo di 21 anni che ha rifiutato di fornire il suo cognome, ha detto che sarebbe andato in Finlandia per prendere un volo per la Germania per visitare i suoi parenti.

“Tecnicamente, sono uno studente, quindi non dovrei aver paura della coscrizione, ma abbiamo visto le cose cambiare molto rapidamente, quindi suppongo che ci sia un’opportunità”, ha detto a Reuters. “Volevo solo essere al sicuro.”

Uno screenshot scattato giovedì al checkpoint di frontiera di Nuiyamaa a Lappeenranta, in Finlandia, mostra un lungo gruppo di auto in attesa di attraversare il confine dalla Russia. (Lori Hino/Letikova/The Associated Press)

Anche una coppia russa, Slava, 29 anni, ed Evgeny, 35, se ne sono andati a causa dell’incertezza sull’essere chiamati nell’esercito a un certo punto.

Hanno deciso di lasciare il momento Putin ha annunciato mercoledì una mobilitazione parzialeLoro hanno detto. Hanno lasciato il loro cane Moby con i loro amici. Hanno detto che le loro famiglie hanno pianto quando se ne sono andati.

“Al momento non abbiamo una richiesta, ma non sappiamo cosa accadrà domani”, ha detto Slava a Reuters. “Non supportiamo ciò che sta accadendo ora. Non vogliamo farne parte”.

“È stata una decisione difficile [to leave]. Abbiamo progetti, abbiamo lavori. Lo scenario migliore è un ritorno. Dall’altro lato, [saving our] La vita è necessaria”.

Poche tracce

I valichi di frontiera terrestri finlandesi sono rimasti tra i pochi punti di ingresso in Europa per i russi dopo che una serie di paesi ha chiuso i confini fisici e Spazio aereo russo In risposta all’invasione russa dell’Ucraina.

GUARDA l Hot Scenes in Daghestan, Russia, sul Decreto Mobilitazione:

La mobilitazione delle forze russe inizia con l’arresto degli uomini

Sono emersi video di come appare il massiccio accumulo di truppe russe, con uomini per lo più raccolti dai bassifondi per combattere in Ucraina. All’interno della Russia, la tensione e il sospetto aumentano e la gente fugge a frotte.

Un funzionario di frontiera ha detto che le auto hanno fatto la fila fino a 400 metri venerdì a Valima, il punto di passaggio più trafficato, e la coda è stata più lunga del giorno prima.

Rispetto a venerdì della scorsa settimana, ha detto a Reuters Elias Lin, vicepresidente della stazione di Valima. “Ci aspettiamo che il traffico rimanga affollato durante il fine settimana”.

Chi è arrivato in auto o in autobus ha lasciato l’auto per controllare i documenti prima di proseguire il viaggio. Le guardie di frontiera hanno perquisito alcuni veicoli.

Le linee erano anche “più lunghe del solito” all’incrocio di Niugama, il secondo incrocio più grande.

La Finlandia ha scelto di mantenere aperto il confine con la Russia dopo l’invasione russa dell’Ucraina il 24 febbraio, sebbene abbia ridotto il numero di appuntamenti consolari disponibili per i viaggiatori russi in cerca di visto.

READ  Le evacuazioni dall'Afghanistan prendono slancio mentre i talebani promettono la pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.