Mentre la Russia cerca di sviluppare il suo esercito, un soldato mobilitato racconta l’orrore dell’attacco di Makevka

Il giorno di Capodanno, quando non meno di quattro missili HIMARS si sono schiantati contro un edificio scolastico nell’Ucraina orientale che ospitava centinaia di soldati russi appena reclutati, è stato un altro gruppo di giovani appena mobilitati di stanza nelle vicinanze a essere chiamato per aiutare con la missione straziante. di perforazione. tra le rovine e i resti.

Un soldato russo ha detto a CBC News che a lui e ad altri membri del suo gruppo è stato ordinato di cercare i feriti gravi e i morti, ma a volte hanno trovato solo parti del corpo.

“Ci sono più di 100 morti”, ha detto in un messaggio a CBC News.

Non riesco nemmeno a descriverti quello che ho visto.

Il soldato, che CBC News ha accettato di rimanere anonimo per la sua sicurezza personale, ha prima parlato con il sito di notizie online russo Verstka di quello che credeva fosse un tentativo russo di coprire il bilancio delle vittime dell’attacco a Makiivka, in Ucraina.

Dicono i funzionari russi 89 sono stati uccisiCompreso il vice comandante del reggimento. L’Ucraina ha affermato di ritenere che il numero reale fosse probabilmente di 400.

“Non c’è solo la guerra qui”, disse il giovane. “Ma una guerra dell’informazione.”

Indossa un’uniforme militare tra le macerie di un edificio distrutto a Makevka, dove la Russia afferma che 89 dei suoi soldati sono stati uccisi in un attacco missilistico il 1° gennaio. (Alexander Ermoshenko/Reuters)

appena mobilitato

L’attacco mortale arriva mentre la Russia è da quasi un anno nella sua guerra in Ucraina e ha annunciato piani per rafforzare le sue forze armate Aggiungi centinaia di migliaia di truppe.

Sebbene la tempistica di questa mossa non sia chiara, i funzionari russi hanno indicato che il paese si ritirerà presto L’età massima per la coscrizione. Insistono che la Russia non sta per imbarcarsi in un altro giro di mobilitazione impopolare, anche se i funzionari ucraini ipotizzano che un annuncio potrebbe arrivare da un giorno all’altro.

Il soldato, di stanza vicino a Makievka, ha inviato lettere a CBC News nel corso di una settimana esprimendo confusione, nervosismo e sfiducia nei confronti dei suoi comandanti, che ha accusato di essere spesso ubriaco.

Ha detto che spesso chiedevano denaro ai soldati, dicendo che era necessario per attrezzature importanti.

Il soldato ha detto di essere stato in Ucraina solo per sei settimane ed è stato reclutato dalla sua casa nella repubblica russa di Bashkortostan, che si trova a più di 1.200 km a est di Mosca. Per aiutare a verificare la sua storia, ha condiviso una copia dei suoi documenti di identità e delle bozze.

Dice che si rammarica di non essersi diretto subito al confine come le centinaia di migliaia di altri uomini russi che si sono riversati in Georgia, Finlandia Il Kazakistan cercherà di sfuggire alla coscrizione.

Tre soldati in elmetto con le spalle alla telecamera guardano il fumo, a chilometri di distanza, attraverso un campo di fiori morti cosparsi di neve.
I soldati ucraini osservano il fumo salire durante i combattimenti tra le forze ucraine e russe a Soledar, nella regione di Donetsk, mercoledì. (Lipkus/Associated Press)

Il soldato non ha un passaporto internazionale e ha una moglie e una figlia piccola a casa.

All’inizio della conversazione, il soldato sembrava provocatorio e ha parlato di come sarebbe stato mandato in prigione invece che al fronte. Ma giorni dopo, il suo tono era più rassegnato e parlava delle potenziali conseguenze dell’abbandono.

“Ci sono molti di noi che non vogliono combattere, incluso me, ma semplicemente non sappiamo cosa fare”, ha scritto.

“Non c’è nessuna via d’uscita.”

segnali del cellulare

Il 4 gennaio, quando il tenente generale russo. Lo ha annunciato Sergei Severyukov 89 soldati Ucciso nell’attacco missilistico, ha incolpato i soldati stessi per aver rivelato inavvertitamente la loro posizione usando i loro telefoni cellulari, che Severyukov ha detto che erano vietati.

Il soldato ha descritto l’accusa come “una sciocchezza”, dicendo che i suoi colleghi e comandanti usavano spesso i loro telefoni dotati di SIM per chiamare casa. Anche se è stato detto loro di non usarlo, lo hanno capito perché non volevano scattare foto o pubblicare video lamentandosi delle condizioni.

guarda | La Russia incolpa i cellulari per l’attacco mortale:

La Russia incolpa l’uso massiccio e illegale di telefoni cellulari da parte delle sue forze per l’attacco in Ucraina che ha ucciso 89 persone.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato mercoledì che 89 membri del servizio sono stati uccisi nell’attacco ucraino a Makeyevka nella parte controllata dalla Russia della regione di Donetsk. Mosca ha affermato che il motivo principale dell’attacco è stato l’uso non autorizzato di telefoni cellulari da parte delle sue forze.

negli ultimi mesi, video Sono stati pubblicati su piattaforme di social media di soldati appena arruolati che mostrano il loro equipaggiamento inadeguato e la mancanza di addestramento.

Dopo settimane di polemiche sulla campagna di “mobilitazione parziale” del Paese, il 28 ottobre il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha annunciato che 300.000 chiamati Riempimento finito.

Ma non c’è mai stato un decreto ufficiale, e alcuni dicono che ci sono rapporti di uomini che continuano a ricevere bozze di documenti che ordinano loro di presentarsi all’ufficio di leva.

“La mobilitazione è ancora in corso”, ha detto Boris Bondarev, un ex diplomatico che si è dimesso dal suo incarico presso la missione della Russia presso le Nazioni Unite a Ginevra lo scorso maggio per protestare contro quella che ha descritto come la “guerra di aggressione” della Russia.

In una dichiarazione online rilasciata dopo le sue dimissioni, Bondarev ha definito la guerra “non solo un crimine contro il popolo ucraino, ma anche” il crimine più grave contro il popolo russo.

Ha negato la speculazione prima Funzionari ucraini che hanno affermato di ritenere che il governo russo avrebbe iniziato a richiamare gli uomini in massa a partire da metà gennaio. Dice che non pensa che il governo debba annunciare un nuovo round di mobilitazione perché il Ministero della Difesa può solo continuare a reclutare persone “su base giornaliera”, specialmente da L’entroterra più povero della Russia.

“La Russia ha un grande vantaggio sull’Ucraina e sull’Occidente”, ha detto Bondarev alla CBC durante un’intervista da Ginevra.

Un uomo in giacca e occhiali siede a una scrivania ufficiale dietro una targa con sopra scritto il nome Boris Bondarev.
Boris Bondarev, che lavorava come diplomatico di medio livello presso la missione della Russia presso le Nazioni Unite a Ginevra, si è dimesso dal suo incarico per protestare contro la guerra. Ha affermato di ritenere che la difesa russa continui a inviare quotidianamente bozze di avviso. (Boris Bondarev)

“I funzionari russi non contano le perdite … non pensano alle perdite”.

L’ultima volta che il ministro della Difesa russo ha riconosciuto pubblicamente il numero di soldati uccisi in Ucraina è stato all’inizio dello scorso autunno, quando ha detto di ca 6.000 morti.

Ucraina e funzionari occidentali Pensiamo che questa sia una stima meno drammatica.

Bondarev afferma che il Cremlino crede di potersi permettere qualsiasi perdita di vite umane perché ha descritto la guerra come una battaglia “esistenziale”. Dice che suo padre di 75 anni, che ha rinnegato per la sua posizione contro la guerra, sostiene fermamente ciò che la Russia chiama ancora “la propria operazione militare”.

Bondarev ha detto che suo padre è andato all’ufficio di leva in autunno perché voleva arruolarsi per combattere in Ucraina, ma gli è stato rifiutato a causa della sua età.

Innalzamento dell’età della coscrizione

Il capo della commissione per la difesa del parlamento russo ha dichiarato questa settimana che il paese potrebbe aumentare l’età massima per la coscrizione da 27 a 30 anni prima della bozza di primavera di quest’anno. Ha detto che c’è anche un piano per aumentare l’età minima da 18 a 21 anni, ma che il cambiamento potrebbe non avvenire per altri tre anni.

Ekaterina Shulman, una scienziata politica russa che attualmente è borsista presso l’Accademia Robert Bosch di Berlino, afferma di ritenere che ci sarà una maggiore pressione sui coscritti affinché firmino contratti militari e formino la forza che verrà inviata in Ucraina.

Dice che questa “forma discreta di mobilitazione” sarebbe il modo più probabile per l’esercito di sostituire le perdite in corso e continuare a inviare uomini al fronte.

Shulman afferma di credere che il governo russo farà tutto il possibile per evitare ciò che è accaduto in autunno, quando centinaia di migliaia di uomini sono fuggiti dalla Russia per sfuggire alla coscrizione militare, e c’erano quelli che lei chiama “livelli di ansia alle stelle” in tutto il paese.

Di ritorno nell’Ucraina orientale, il soldato che ha parlato con CBC News ha detto che lui e il suo gruppo erano in attesa di ordini da inviare al fronte.

Quando sente il bombardamento, dice che cerca di scappare e nascondersi. Ha detto che voleva crescere sua figlia e vivere una vita normale invece che “marcia” per qualche motivo poco chiaro.

“Al momento mi sento come un cadavere vivente”, ha detto. “Non ho sentimenti.”

Una donna passa davanti a un cartellone pubblicitario in una giornata nevosa
Una donna passa davanti a un cartellone pubblicitario con l’immagine di un soldato russo premiato per il servizio prestato in Ucraina e le parole “Gloria agli eroi della Russia” a San Pietroburgo, in Russia, il 3 gennaio. (Dmitry Lovetsky / Associated Press)
READ  NL, Spagna Honors ha perso l'equipaggio del naufragio mentre i sopravvissuti tornano a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *