Mentre dormivi: Verstappen vince la battaglia di fine gara per il Gran Premio del Canada, Berrettini mantiene il titolo dei Queen

Non c’è niente che possa fermare Max Verstappen. Il pilota della Redbull ha superato in astuzia Carlos Sainz della Ferrari in una feroce battaglia a fine gara per vincere il Gran Premio del Canada e ha continuato a guidare il campionato del mondo a 46 punti.

Verstappen, che ha guidato il suo 150° Gran Premio, ha vinto sei delle nove gare in questa stagione, con due ritiri all’inizio della stagione a causa di problemi di affidabilità che ora sembrano fuori portata.

“E’ stato davvero emozionante alla fine. Stavo dando tutto quello che avevo e ovviamente Carlos avrebbe fatto lo stesso”, ha detto Verstappen dopo la vittoria.

“Potevo vedere che stava spingendo e caricando, ma quando sei sul DRS (Drag Reduction System), la carica è molto più semplice. Gli ultimi giri sono stati molto divertenti. “

Il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton ha completato il podio con la Mercedes in una straordinaria inversione di tendenza per il britannico, che pochi giorni prima aveva descritto la sua vettura rimbalzante come insostituibile. Era il suo primo podio dal terzo posto in Bahrain nella gara di apertura.

“È onestamente travolgente ottenere quel terzo posto ed è stata una tale battaglia quest’anno con la macchina e come squadra”, ha detto Hamilton.

READ  Chi è Christian Stellini, vicedirettore di Antonio Conte?

“Abbiamo continuato a rimanere vigili e concentrati e non mollare mai. Questo è qualcosa di cui sono molto orgoglioso e ispirato dallo staff, sono un po’ veloci per noi in questo momento ma ci stiamo avvicinando. Dobbiamo continuare a spingere e speriamo di poter combattere con questi ragazzi”.

Costretto a partire dall’ultima fila della griglia dopo aver afferrato un nuovo propulsore per la gara, Charles Leclerc ha recuperato per finire quinto su un’altra Ferrari, mentre le speranze di Sergio Perez di sfidare il suo compagno di squadra Red Bull per il campionato del mondo sono state intaccate. Un duro colpo dopo essere stato eliminato dai playoff di sabato.

Matteo Berrettini batte Filip Krajinovic per mantenere il titolo della regina

Matteo Berrettini ha confermato le sue credenziali a Wimbledon dal ritorno dopo aver saltato tre mesi per un infortunio alla mano per aver vinto due titoli consecutivi sull’erba. Tuttavia, sarà interessante vedere se tra tre domeniche riuscirà a realizzare una tripletta.

Il 26enne italiano era in una posizione brutale con un servizio forte all’inizio e ha sconfitto Filip Krajinovic 7-5,6-4 conquistando il titolo della regina per il secondo anno consecutivo.

Finora Berrettini ha vinto 20 delle ultime 21 partite sull’erba, la sua unica sconfitta è stata contro Novak Djokovic nella finale di Wimbledon dell’anno scorso.

Berrettini è tornato al Tour di Stoccarda solo la scorsa settimana dopo aver subito un intervento chirurgico alla mano destra e ha ammesso di non essere sicuro di quale forma avrebbe trovato.

READ  Guida TV sportiva questo fine settimana dal 17 al 18 settembre

Berrettini si è unito a Lleyton Hewitt, Andy Roddick, Andy Murray, Marin Cilic e Feliciano Lopez nella vittoria di numerosi titoli al Queen’s dall’inizio del secolo.

L’italiano ha detto che gli veniva da piangere pensando al viaggio che ha fatto da quando è stato operato alla mano destra, che ha avuto bisogno di cure diverse volte questa settimana.

“Sono arrivato a Stoccarda e non mi sentivo bene, non ho colpito la palla come volevo, come una volta”, ha detto Berrettini. “Ero tipo, ‘Ragazzi, penso che sarà dura.'”

Il meglio di Express Premium
eccellente
Un grande deficit nella nomina di ex militari ai dipartimenti governativi, posti: datieccellente
Cosa potrebbe significare il West Seti Energy Project per le relazioni India-Nepaleccellente
Ashok Gulati e Ritika Juneja scrivono: Progetto di palma da olio per la casaeccellente

“Ma è andata bene. Penso di essere italiano e mi lamento sempre. Ma ora non posso lamentarmi”.

Iscrizione rapida
Dai un’occhiata alle nostre tariffe speciali per i lettori internazionali quando lo spettacolo dura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.