Home / Politica / Manzo: “Un Molise che sta morendo e si pensa alla Giunta”

Manzo: “Un Molise che sta morendo e si pensa alla Giunta”

“Oltre il tema Lega Nord/Toma e la belligeranza di una maggioranza incline esclusivamente a curare il proprio orticello politico, c’è un Molise, che con una lunga agonia, muore!”. Così scrive il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, Patrizia Manzo. “A certificare la morte del nostro territorio è stato l’Istituto Nazionale di Statistica che, affermando quanto previsto decenni fa, nel totale disinteresse di una politica accecata da un potere fine a sé stesso, evidenzia per il Molise 2.250 residenti persi in soli otto mesi. Un numero sconvolgente per la nostra piccola regione che contava 308.593 abitanti al primo gennaio 2018 e 305.617 abitanti al primo gennaio 2019.
Un dato che avrebbe dovuto far saltare dalla sedia chi detiene le redini del nostro futuro. Uno scossone per una maggioranza e un governo, distratti da un’azione politica volta a preservare gli argini del proprio orticello dimenticandosi della desertificazione politica, sociale ed economica, che si è palesato con l’annunciazione di una speranza restituita, ma solo a parole.
Ne è prova di tutto ciò il documento di sintesi degli atti in giacenza. 13 pagine di nulla, 13 pagine di cui solo una mezza annuncia tre proposte di legge: una riforma lo statuto, un’altra il Co.Re.Com. e l’ultima che modifica l’ordinamento contabile della Regione e la cui trattazione fu sospesa per una pregiudiziale.
Proposte che non avranno nessun impatto né sull’oggi né sul domani, come del resto le poche leggi votate dal governo Toma e che sono consultabili sul sito della Regione Molise.
Nell’ultima ora, si apprende che il Presidente del Consiglio, dietro spinta di Toma, prova a mascherare l’inerzia legislativa chiedendo di accelerare gli iter di due proposte di legge, che coinvolgono i settori dell’artigianato e del commercio.
Non è mai troppo tardi!? Intanto il Molise è immobilizzato da una maggioranza ostaggio di sé stessa”.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Iorio: 4 corsie, bocciata la proposta. La Giunta regionale dimentica il progetto dell’autostrada

Dopo la farsa del Trasporto Pubblico Locale che il Consiglio regionale è riuscito a bloccare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *