“Mai così pericoloso”: gli abitanti dell’Alaska fuggono dalle inondazioni mentre una potente tempesta colpisce lo stato

Sabato una potente tempesta diretta a nord attraverso lo stretto di Bering ha causato inondazioni diffuse in diverse comunità costiere dell’Alaska occidentale, interrompendo l’elettricità e mandando i residenti a fuggire su un’altura.

La forza dell’acqua ha spinto alcune case dalle fondamenta e una delle case nel mio sonno galleggiava sul fiume finché non si è bloccata su un ponte.

La tempesta è ciò che resta dell’uragano Meirbuck, una tempesta che sta influenzando anche i modelli meteorologici fino alla California, dove sono previsti forti venti e un raro temporale per la fine dell’estate.

Jeremy Zedek, portavoce del Dipartimento per la sicurezza interna e la gestione delle emergenze dell’Alaska, ha affermato che non ci sono state segnalazioni di feriti o morti a causa della tempesta in Alaska. I funzionari hanno avvertito le comunità che alcuni luoghi potrebbero subire le peggiori inondazioni degli ultimi 50 anni e che le acque potrebbero impiegare fino a 14 ore per ritirarsi.

Sabato, il governatore Mike Dunleavy ha emesso una dichiarazione di disastro per le comunità colpite.

Golovin è stato tra i più colpiti, con la maggior parte dei circa 170 residenti del villaggio che si sono rifugiati nella scuola o in tre edifici in collina. I venti nella zona hanno soffiato a 95 chilometri orari e il livello dell’acqua era al di sopra della normale linea di marea di 3,35 metri e dovrebbe salire di altri 61 centimetri sabato prima di raggiungere la vetta.

READ  Trump e due dei suoi figli devono testimoniare sotto giuramento in un'indagine civile

“La maggior parte della parte inferiore della comunità è stata inondata da strutture ed edifici allagati”, ha affermato Ed Plumb, meteorologo del National Weather Service di Fairbanks.

Clarabel Lewis, responsabile della struttura per il governo tribale locale, era tra coloro che si rifugiarono sulla collina che domina Golovin. Lei e altri stavano cavalcando una tempesta nell’ufficio tribale dopo aver protetto le cose nelle loro case dal vento e aver aiutato i loro vicini a fare lo stesso.

“Il vento ululava, era forte”, ha detto.

Louis non aveva mai vissuto una tempesta come quella nei vent’anni in cui aveva vissuto a Golovin.

“Abbiamo avuto inondazioni in passato alcune volte, ma non è mai stato così grave”, ha detto. “Non abbiamo spostato le nostre case dalle loro fondamenta”.

Ci sono state anche segnalazioni di inondazioni a Hooper Bay, St. Michael’s, Onalaklet e Shaktolic, con onde che si infrangono sulla banchina di fronte alla comunità, secondo Plumb.

Sabato la gente cammina attraverso le acque alluvionali a mezzo isolato dal Mare di Bering a Nome. (Peggy Fagerstrom/Associated Press)

Ha detto che la tempesta attraverserà lo stretto di Bering sabato e poi si dirigerà verso il mare di Chukchi.

“Poi si dirige in una sorta di parco e si indebolisce a ovest di Point Hope”, ha detto della comunità sulla costa nord-occidentale dell’Alaska.

Ha detto che ci sarà un aumento dell’acqua nelle vicinanze del Mare di Bering settentrionale fino a sabato notte prima che inizi a calmarsi fino a domenica. Il livello dell’acqua continuerà a salire nell’estremo nord, nelle regioni del mare di Chukchi e dello stretto di Kotzebue fino a domenica.

Sospinta da forti venti, sabato l’acqua scorre dal mare di Bering nel cortile di una casa a Nom. (Peggy Fagerstrom/Associated Press)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.