L’Ucraina sotto zero ripristina l’elettricità a milioni di persone sulla scia degli attacchi russi alla rete

Venerdì, le autorità ucraine hanno gradualmente ripristinato l’elettricità a milioni di persone rimaste all’oscuro dopo i più devastanti attacchi aerei della Russia, con l’aiuto di ricollegare le quattro centrali nucleari del paese.

L’operatore della rete elettrica nazionale Ukrenergo ha affermato che alle 19:00 ora locale, il 30% della fornitura di elettricità era ancora interrotto e ha chiesto alle persone di ridurre il consumo di energia.

“Il ripristino del sistema di alimentazione sta procedendo per fasi. Le squadre di riparazione lavorano 24 ore su 24”, ha affermato in una dichiarazione sul servizio di messaggistica Telegram.

Il presidente Volodymyr Zelensky si è recato venerdì nella città di Vyshhorod, a nord della capitale Kiev, per ispezionare un edificio di quattro piani danneggiato da un missile russo. Ha anche visitato uno dei tanti centri di emergenza istituiti per fornire riscaldamento, acqua, elettricità e comunicazioni mobili.

“Insieme saremo in grado di percorrere questo difficile cammino per il nostro Paese. Supereremo tutte le sfide e sicuramente prevarremo”, ha affermato in una dichiarazione video.


Mosca afferma che gli attacchi alle infrastrutture critiche sono militarmente legittimi e che Kiev può porre fine alle sofferenze della sua gente se risponde alle richieste russe. L’Ucraina afferma che gli attacchi volti a causare sofferenze ai civili sono un crimine di guerra.

Gli attacchi di mercoledì hanno causato i danni peggiori, lasciando milioni di persone senza luce, acqua o riscaldamento, anche se le temperature sono scese sotto lo zero.

Il presidente della Commissione europea ha affermato che l’Unione europea intensificherà i suoi sforzi per fornire all’Ucraina il sostegno per ripristinare e mantenere l’elettricità e il riscaldamento.

READ  Sepoltura dei morti: i volontari musulmani del Myanmar sul Coronavirus

La Russia insiste che non sta prendendo di mira i civili nella sua “operazione militare speciale” alla fine di febbraio. Funzionari internazionali per i diritti umani affermano che gli attacchi alle infrastrutture civili sono difficili da conciliare.

guarda | Chirurghi che eseguono interventi al cuore durante un’interruzione di corrente a Kiev:

I chirurghi eseguono un intervento al cuore durante un’interruzione di corrente a Kiev

I medici del Kyiv Heart Institute stavano eseguendo un’operazione al cuore su un paziente adolescente mercoledì quando è saltata la corrente, quindi hanno continuato a lavorare alla luce dei loro telefoni e dei fari.

“Milioni di persone stanno annegando in gravi difficoltà e in condizioni di vita spaventose”, ha dichiarato in una dichiarazione il coordinatore delle Nazioni Unite per i diritti umani Volker Türk.

Mosca afferma di aver avviato la sua operazione in Ucraina per proteggere i russofoni in quello che il presidente Vladimir Putin ha definito uno stato artificiale scavato nel territorio russo.

Durante la conferenza, ha affermato che “la Russia riguarda prima di tutto le persone, la loro cultura, tradizioni e storia, che viene tramandata di generazione in generazione e assorbita dal latte materno”. Un’intervista televisiva alle madri dei soldati.

Il presidente russo Vladimir Putin partecipa a un incontro nella sua residenza ufficiale a Novo-Ogaryovo, fuori Mosca, venerdì. (Mikhail Metzl/Sputnik/Reuters)

Putin ha detto di condividere il dolore delle donne, dicendo loro che “la principale garanzia del nostro successo è la nostra unità”.

L’Ucraina e l’Occidente dicono che Putin non ha alcuna giustificazione per quella che dicono sia una guerra di conquista.

Il ministro degli Esteri britannico James Cleverly ha visitato l’Ucraina e ha promesso milioni di sterline per ulteriore sostegno, ha detto venerdì l’ufficio del ministro degli Esteri britannico James Cleverly. Witty, che ha incontrato Zelensky durante il viaggio, ha condannato la Russia per i suoi “brutali attacchi” a civili, ospedali e infrastrutture energetiche.

Sebbene l’Unione Europea stia sviluppando ulteriori sanzioni da imporre alla Russia, il blocco di 27 nazioni è diviso su una proposta del G7 per frenare i prezzi del petrolio russo trasportato via mare. I diplomatici dell’UE hanno dichiarato che una riunione per discutere l’idea prevista per venerdì è stata annullata.

Riconnessione delle centrali nucleari

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha affermato che le tre centrali nucleari nel territorio controllato dall’Ucraina sono state ripristinate due giorni dopo che gli attacchi le hanno costrette a chiudere per la prima volta in 40 anni.

La quarta stazione, a Zaporizhia, si trova nel territorio controllato dalla Russia. Giovedì è di nuovo online.

Venerdì i soldati ucraini hanno lanciato droni vicino a Pakhmut, nell’Ucraina orientale. (Lea Melis/Reuters)

Kiev afferma che la guerra riflette ciò che vede come malizia nei confronti degli ucraini, risalente all’epoca sovietica e imperiale.

Questa settimana, gli ucraini segneranno il 90° anniversario della carestia dell’Holodomor.

Nel novembre 1932, il leader sovietico Joseph Stalin inviò la polizia a confiscare tutto il grano e il bestiame dalle nuove fattorie collettive, compresi i semi necessari per coltivare il raccolto successivo.

Milioni di contadini ucraini morirono di fame nei mesi successivi a causa di quello che lo storico di Yale Timothy Snyder definì “omicidio di massa chiaramente premeditato”.

Il parlamento tedesco dovrebbe votare in modo schiacciante per riconoscerlo come genocidio, seguendo passi simili questa settimana da Romania, Moldavia e Irlanda.

La Russia respinge le accuse secondo cui le morti sarebbero state causate da una deliberata politica di genocidio, affermando che anche i russi e altri gruppi etnici hanno sofferto a causa della carestia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.