L’opera italiana di Mozart si interseca con “The Sound of Music”

È interessante come i mondi si fondono nel corso della storia. Salisburgo è meglio conosciuta per “Il suono della musica” e il film Mozart e, sebbene siano separati da due secoli, si intersecano in diversi luoghi della città.

Probabilmente ricordi la casa stravagante di von Trapp nel film Overlooking a Lake. Questa casa è in realtà un palazzo chiamato Castello LeopoldskronCostruito dal principe arcivescovo di Salisburgo nel 1736. Pianista del Colorado Katie Mahan Ci porta lì in questo episodio di Mozart Shots.

Simone 1976
Castello Leopoldskron a Salisburgo

Il palazzo passò nel 1744 al nipote del principe arcivescovo, il conte Lactans Vermian, che continuò la tradizione dello zio di sostenere le arti e la cultura. Le pareti sono decorate con dipinti di Rembrandt, Rubens e Tiziano.

Il conte Fermian scoprì i talenti musicali di Wolfgang in tenera età e contribuì a persuadere il nuovo arcivescovo a consentire ai Mozart di prendersi diverse lunghe vacanze retribuite in modo che il giovane Mozart potesse continuare i suoi studi in altre città musicali.

Già nell’adolescenza di Mozart, l’unico genere rimasto da imparare era l’opera italiana. Ancora una volta, il conte Fermian contribuì a spianare la strada all’ingresso di Mozart in quel mondo presentando la famiglia Mozart al fratello Karl Joseph von Fermian, che visse in Italia. Wolfgang e suo padre si recarono a Milano per stare con Karl Joseph, che li presentò a importanti musicisti e sostenitori finanziari della città. Quelle introduzioni portarono alla prima commissione di Mozart in Italia, la sua opera Mitridate.

La fortunata prima di “Mitridate” ha portato ad altri due viaggi in Italia e più musica da commissionare, a conferma del vecchio adagio che “tutto quello che sai” è in attività.

READ  'Forse in Italia' - Antonio Conte risponde alla squalifica per gol di Harry Kane - Spurs Webb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.