Home / Sport / L’Olympia Agnonese gioca bene ma cade a Vasto

L’Olympia Agnonese gioca bene ma cade a Vasto

Non basta una buonissima prestazione agli altomolisani per portar via punti dall’Aragona. La Vastese di Marco Amelia sblocca subito il punteggio con Ciccio della premiata ditta Esposito, si fa riacciuffare un attimo dopo da Acosta, ma poi soffre e piazza con Dos Santos il colpo del ko che vale vittoria e aggancio al settimo posto. Per Pizii invece la conferma, nonostante la sconfitta, dell’ottimo momento della sua squadra, che infonde fiducia in vista dell’arrivo al Civitelle del Pineto nel giorno dell’Immacolata.

VASTESE – AGNONESE 2-1

VASTESE: L.Bardini, Pompei, Dos Santos (83’ Altobelli), F.Esposito, Giorgi, Marianelli, Alonzi (89’ Stivaletta), Cacciotti, Ravanelli (48’ Cavuoti, 87’ Zinni), F.Bardini, V.Esposito.
ALL. Amelia

AGNONESE: Mejri, Diakitè, Nicolao, Viscovich (83’ Perkovic), Frabotta, Allegra, Diarra (70’ D’Ercole), Pejic, Kone, Minacori (70’ Ballerini), Acosta.
ALL. Pizii.

ARBITRO: Marchioni di Rieti, assistenti Ottobretti di Foligno e Capasso di Piacenza.

MARCATORI: 2’ F.Esposito, 3’ Acosta, 66’ Dos Santos.

di Eric Moscufo

VASTO. S’interrompe all’Aragona la corsa dell’Olympia Agnonese, nonostante un’altra prova brillante al termine della quale avrebbe meritato sicuramente di più. Vince dunque la Vastese di Marco Amelia, che scavalca così al settimo posto proprio gli altomolisani e si porta a quota 22 nella graduatoria del girone F. I fuochi d’artificio cominciano subito, fin dal secondo giro di orologio in cui i padroni di casa si portano in vantaggio con Ciccio della famigerata Esposito-band (formata insieme al nostro Vittorio), ma vengono immediatamente riacciuffati da Acosta (3’) complice uno svarione del portiere abruzzese Bardini. Un inizio così travolgente lascia presagire novanta minuti di puro godimento per gli amanti del pallone, ed in effetti il match scorrerà via con veramente pochissime fasi di stallo, tra intensità, occasioni e accesi duelli. Nel primo tempo il merito è soprattutto dell’Olympia Agnonese, che spreca più volte il colpo del 2-1, prende una traversa e va al riposo con la netta sensazione di poter far sua l’intera posta in palio. Nella ripresa invece alla Vastese vengono i dieci minuti che Dos Santos corona infilando comodamente la porta spalancatagli da una percussione sull’out sinistro, da rivedere nella circostanza il pacchetto arretrato di Pizii. La reazione dei molisani non si fa attendere, ma nonostante altre occasioni costruite e non concretizzate da Kone e, una in particolare, da D’Ercole subentrato a Diarra il meritato pareggio non arriva e così Amelia si gode vittoria e altro passettino avanti in classifica, mentre i granata si tengono stretta la buona prova offerta e guardano già al Pineto per il pronto riscatto.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Gravina incontra Franceschini per esaminare una serie di situazioni

Il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha incontrato a Roma presso il Ministero per i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *