L’Italia fa la storia dei Mondiali di rugby

L’Italia ha raggiunto i quarti di finale della Coppa del Mondo di rugby
immagine: fare foto

L’Italia si è qualificata per i quarti di finale della Coppa del Mondo di rugby femminile per la prima volta nella sua storia domenica con una vittoria di misura per 21-8 sul Giappone nel Gruppo B ad Auckland.

Gli italiani si uniscono ai padroni di casa e ai campioni in carica della Nuova Zelanda, oltre a Canada, Inghilterra, Francia e Australia per assicurarsi un posto nei quarti di finale della competizione.

Il tentativo di Melissa Bitoni al 78′ ha deciso la vittoria dopo che Michela Cellari ha segnato due rigori nel secondo tempo, quando la squadra di coach Andrea de Giandomenico ha superato la forte squadra giapponese, eliminata dal torneo con la terza sconfitta consecutiva.

Gli italiani avevano un vantaggio di nove minuti sul cronometro, con Ora Muzu che correva dalla sinistra prima che la difesa giapponese incorresse in fallo, solo per Maria Magatti che afferra la palla e segna.

Ma le giapponesi hanno risposto 10 minuti prima dell’intervallo quando, dopo un periodo di pressione costante nella metà campo italiana, Kyoko Hosokawa ha evitato di superare la difesa per tagliare la linea di porta.

Cellari stringe il rigore tra le traverse a tre minuti dalla fine del primo tempo regalando agli italiani uno scarso vantaggio nel primo tempo.

Il Giappone ha pareggiato ancora su rigore di Ayasa Otsuka nove minuti dopo la ripresa del gioco, ma i tiri riusciti di Cellari al 54° e al 67° minuto hanno dato agli italiani un debole vantaggio.

READ  'Mi vergogno da italiano': Giorgio Chiellini condanna gli abusi razzisti 'inaccettabili'

Hooker Beatoni è tornata forte due minuti prima della fine della partita per non mettere in dubbio il punteggio e portare la sua squadra al turno successivo della competizione.

Più tardi domenica, il Canada, capolista del Gruppo B, affronterà gli Stati Uniti più tardi, mentre l’Inghilterra, favorita del torneo, affronterà il Sud Africa nel Gruppo C.

– Reuters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.