L’Associazione Sākshi & Thomas Seva ha firmato un Protocollo d’Intesa per promuovere la moda e la cultura tra Italia e India

L’Associazione Sākshi e la Fondazione Thomas Seva hanno firmato un Memorandum of Understanding in occasione della Conferenza sullo Sviluppo Sostenibile e il Riciclaggio Tessile, tenutasi a Coimbatore, nel Tamil Nadu, per promuovere la moda, la cultura e l’istruzione tra Italia e India.

Il MoU si concentra sul lavoro sull’empowerment economico e sul trasferimento delle conoscenze nei settori della moda, dell’istruzione e della cultura tra India e Italia.

Parlando della collaborazione, Savio Rodriguez, Vice Presidente della Fondazione Thomas Seva ha dichiarato: “Non vediamo l’ora di lavorare con Sakshi. India e Italia hanno lavorato negli anni per rafforzare la loro gloriosa relazione. Con Sakshi, la Fondazione Thomas Seva mira a creare più sinergie attraverso l’empowerment Il trasferimento economico di conoscenze e relazioni interpersonali tra Italia e India nei settori della moda, della cultura, dell’istruzione e del cinema.

ha affermato Vas Chinoy, presidente di Sakshi Corporation.

“Oltre alle attività culturali nel campo del cinema e della moda e alla promozione delle relazioni interpersonali tra i due paesi, Sākshi ha un grande impegno nel promuovere lo studio accademico della storia e delle lingue indiane, in particolare quelle della costa occidentale dell’India È appropriato anche l’accordo con la Thomas Seva Foundation”, ha spiegato Shinui, poiché Goa è sempre stata un crogiolo della cultura indiana sin dai tempi antichi e precoloniali.

sakshi (www.sakshi.it ) è un’organizzazione italiana senza scopo di lucro fondata da un gruppo di entusiasti studiosi indiani, alla fine del 2018, il cui scopo è promuovere lo studio delle lingue antiche e moderne, della filosofia, della storia, della cultura, della società e della politica dell’antica India. , i paesi recentemente lasciati indietro da Afghanistan, Pakistan, India, Bangladesh, Nepal, Myanmar, Bhutan e Sri Lanka; E per rendere queste questioni accessibili ai giovani e ai cittadini comuni, nonché agli accademici e agli intellettuali in Europa e soprattutto in Italia.

READ  Aston Martin svela il DBR22 ad alta velocità con 705 cavalli

Sākshi mira inoltre a sviluppare le relazioni tra India e Italia in vari campi che vanno dalla cultura alla moda e dal cinema al business. L’obiettivo principale dell’organizzazione è sviluppare attività con vari stakeholder, istituzionali, privati ​​e accademici, per creare e migliorare le relazioni interpersonali tra i due paesi.

Viene fondata la Thomas Seva Foundation (thomassevafoundation.org) a Goa, in India. La fondazione promuove la sostenibilità ambientale, l’educazione di giovani e donne, l’empowerment, l’imprenditorialità e lo sport in India, Kenya e Somalia e si sta espandendo anche in altri paesi. Aiuta i bambini che vogliono studiare ma non hanno le risorse finanziarie per ottenere un’istruzione di qualità e finanzia anche idee innovative che risolvono i problemi della società e realizzano uno sviluppo sostenibile.

Sākshi, in collaborazione con l’Ambasciata dell’India a Roma e sponsorizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, ha lanciato Design India, contenuto per incoraggiare i giovani designer italiani a utilizzare telai a mano indiani nel loro lavoro. Design India mira a promuovere telai e tessuti indiani in Italia e questa partnership si concentrerà in parte sul raggiungimento di questo obiettivo.

La terza edizione della Sustainable Clothing and Textile Recycling Conference, convocata da Recommerce in associazione con Kianna Media Ventures, si concentra su riciclaggio, riutilizzo, economia di fascia alta e circolarità dei tessuti.

La conferenza B2B di un giorno aiuterà a mettere in contatto produttori, esperti nella gestione dei rifiuti, persone che vogliono innovare attraverso la tecnologia, ricercatori, responsabili politici, parti interessate, investitori e tutti gli altri partecipanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.