Home / Territorio / Larino, un rilancio con il turismo di qualità? Possibile

Larino, un rilancio con il turismo di qualità? Possibile

di Giuseppe Saluppo

Larino, quando si parla di turismo, di quello che fa crescere e rappresenta un ottimo biglietto da visita. La terza edizione appena conclusasi delle luminarie ha visto oltre 40mila ingressi nel centro storico. 12 le date nelle quali si è ripetuto il gioco della Magia dei colori e delle luci. Un milione e 200mila lampadine usate. Più di 100 tra commercianti, artigiani e artisti coinvolti. Circa 50 volontari che hanno assicurato l’accompagnamento di quanti si sono portati nel centro frentano ed hanno assicurato il costante controllo e le dovute informazioni. Una calda voce narrante, poi, ha intrattenuto quanti giunti a Larino che hanno potuto raccogliere anche il racconto dell’atmosfera magica e del calore umano di una cittadina accogliente, che ha voglia di rilanciarsi. Così come ha già mostrato nel corso degli anni con il Carnevale che quest’anno vedrà la sua 46esima edizione. Un Carnevale che è stato riconosciuto come Carnevale storico d’Italia e per questo ha ottenuto specifici finanziamenti anche dal Ministero dei Beni culturali. Due momenti di qualità per il turismo molisano. Aspetti che vanno sottolineati perché fungono da richiamo per quanti intendono passare una giornata diversa, ma con qualità, in Molise. E, come si diceva, una possibilità di rilancio per la stessa cittadina frentana di Larino da troppo tempo dimenticata dalla politica. Senza scimmiottare decisioni prese decenni fa da altri paesi, ma sviluppando una strategia semplice basata su unicità del luogo e del clima, artigianalità ed eccellenza dei prodotti, del cibo, del vino, architettura elegante e distintiva. A Larino, ora, va ancor più guidato e favorito. Con costanza ed impegno, ma ne val la pena. Per rilanciare una città di arte e di storia.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Candellori con una doppietta trascina la squadra rossoblù alla goleada, vanno in gol anche Bontà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *