La regina di Scozia lo adorava. Alcuni temono che la sua morte possa aiutare il movimento indipendentista

La regina parlava spesso e con affetto del suo legame con la Scozia, ma quel legame non era più forte che nel piccolo villaggio di Ballatier, fin dal castello di Balmoral dove morì.

I colori blu e bianco della bandiera scozzese hanno sventolato a mezz’asta sulla strada principale del villaggio venerdì.

“Era una persona meravigliosa trovarsi in questa zona. Penso che purtroppo ci mancherà”, ha detto John Sinclair, uno dei proprietari di Sheridan’s Butchers.

Il villaggio è decorato con i sigilli dell’ordine reale, un segno di apprezzamento per le aziende che hanno fornito servizi o fatto affari con la famiglia reale, la cui associazione con l’area si estende alla regina Vittoria e al principe Alberto.

Una vista di una bandiera che sventola a mezz’asta al castello di Balmoral venerdì, dopo la morte della regina Elisabetta a Balmoral, in Scozia. La regina aveva stretti rapporti con la Scozia, senza i quali la questione dell’indipendenza avrebbe potuto essere nuovamente sollevata. (Russell Cheney/Reuters)

C’è un sigillo sopra il negozio Sinclair. Un altro alla farmacia dall’altra parte della strada. “Il clamore dei reali in città e il lavoro che sta creando”, ha detto Sinclair a CBC News. “Non so se questo sarà mai più visto”.

“In realtà ho effettuato un ordine con i reali ieri ed ero arrabbiato per aver ricevuto l’ordine perché ho pensato tra me e me, OK, questo potrebbe essere l’ultimo ordine reale che prendiamo nel negozio. Sai, non si sa mai”.

Sheridan’s Butcher’s Shop, in Main Street a Ballater, in Scozia, è una delle tante del villaggio che ha un ordine reale. (Lily Martin/CBC)

Sebbene non vi siano indicazioni che altri membri della famiglia reale, incluso re Carlo, stiano pianificando di ridurre le loro visite a Balmoral, la presenza della regina nell’area è in corso da decenni. E senza di essa, alcuni si chiedono se le domande ribollenti sull’indipendenza scozzese non si presenteranno mai di nuovo.

regina di Scozia

Notoriamente, la regina apparve una volta a Balmoral indossando una veste recante le insegne dell’Ordine del Cardo, il fiore nazionale scozzese.

Lei, il principe Filippo ei loro figli di solito trascorrevano diverse settimane ogni estate nella vasta tenuta nelle Highlands scozzesi – e Sinclair ha detto che la famiglia spesso comprava salsicce durante i picnic.

“Facevamo salsicce speciali per i loro barbecue, e so che il Duca le ha cucinate lui stesso. La regina farà il bucato dopo. È stato solo un giorno in famiglia lontano dal castello. Penso che si siano divertiti molto”.

John Sinclair, co-proprietario di The Sheridan Butcher Shop a Ballatier, in Scozia. (Lily Martin/CBC)

Da giovedì, Ballater è diventato un hub per coloro che vogliono visitare e rispettare Balmoral.

La contea dell’Aberdeenshire gestiva bus navetta dal villaggio al castello per portare migliaia di persone, la maggior parte delle quali arrivava alle porte del castello con i fiori.

“È una cosa davvero surreale. Sai, come è successo davvero?” disse Gillian Engels, di Ballatier. “Abbiamo perso la donna più elegante che potessimo sperare.”

Un ritratto ufficiale della regina Elisabetta che indossa la veste del Sovrano Ordine di Cardo, fotografato vicino a Balmoral. (Foto di Julian Calder)

Ma il rapporto degli scozzesi con la famiglia reale non è privo di complicazioni. Molti di coloro che sostengono l’indipendenza dal Regno Unito vorrebbero porre fine anche alla relazione con la monarchia, mentre altri nazionalisti scozzesi sostengono i membri della famiglia reale.

Questa differenza di opinione era evidente nel Parlamento britannico ea Westminster, dove uno dei tributi più emozionanti è venuto dal parlamentare nazionale scozzese Ian Blackford, che l’ha chiamata “Elisabetta di Scozia”.

“Le persone in lungo e in largo della Scozia raccontano i loro incontri uno a uno con la regina, perché era una regina che governava con compassione e integrità e ha stretto un profondo rapporto con il pubblico. L’affetto che la regina ha mostrato perché la Scozia e la Scozia era per la regina non poteva essere sottovalutata”, ha detto al Parlamento.

La regina Elisabetta e il principe Filippo con i loro figli Carlo e Anna e il piccolo Andrea si trovano nel parco del castello di Balmoral il 9 settembre 1960. (AFP tramite Getty Images)

Questione di indipendenza

Tuttavia, l’affetto della Scozia per il Regno di Sua Maestà è stato oggetto di ulteriori controversie e quest’estate il Primo Ministro scozzese Nicola Sturgeon ha lanciato la sua campagna per Il secondo referendum sull’indipendenzasostenendo che la Scozia starebbe meglio al di fuori del Regno Unito

Nel 2014, la Scozia ha rifiutato l’indipendenza con un referendum, con il 55% che ha votato no. Poi la regina ha insolitamente pesato, dicendo che sperava che gli elettori pensassero “con molta attenzione al futuro”.

Quest’anno, che precede il 70° anniversario del trono da record, a sondaggio di opinione pubblica Un’indagine sugli atteggiamenti nei confronti della monarchia ha indicato che il 36% credeva che la sua morte dovesse essere un segnale per la Scozia a diventare una repubblica.

Charles, che è anche ferocemente appassionato della Scozia e oltre, è meno popolare di sua madre e alcuni temono che ciò possa eventualmente indebolire l’impegno della Scozia nei confronti dell’unione.

Susan Forrester è stata tra coloro che hanno deposto fiori a Balmoral e hanno minimizzato i suggerimenti che la sua morte avrebbe aiutato il movimento per l’indipendenza.

Fiori in memoria della regina Elisabetta sono lasciati fuori dai cancelli del castello di Balmoral. (Chris Brown/CBC)

“Penso che ci saranno sempre delle cose che non c’erano [admirers] “La maggior parte lo era”, ha detto a CBC News.

“Speriamo che non ci siano troppi cambiamenti”, ha detto Butcher Sinclair. “Spero che la monarchia rimanga la stessa e spero che continuino a visitare la Scozia”.

Guarda | Guarda Elisabetta passare da principessa a regina:

Guarda Elisabetta passare da principessa a regina

Guarda la regina come una bambina giocosa, che in seguito si svilupperà nei suoi ruoli di moglie, madre e regina.

La morte della regina in Scozia significa che probabilmente ci saranno diversi passaggi aggiuntivi negli elaborati accordi funebri, che sono ancora in corso.

I giornali scozzesi hanno riferito che la sua bara sarà portata a Edimburgo e ci sarà una processione ufficiale verso la storica cattedrale di St Giles della città. Il suo corpo dovrebbe quindi rimanere in buona forma per 24 ore prima di essere portato a sud, a Londra.

READ  Stormy Daniels, Michael Avenatti si oppone mentre la interroga direttamente durante il suo processo per frode

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.