La protesta sindacale in Italia manda messaggi contraddittori

La grande protesta organizzata dalla Cgil non ha portato il chiaro messaggio antifascista che avrebbe dovuto avere.

Martedì 11 ottobre 2022

Edizione 2826

Alla protesta di domenica a Roma, in Italia (Immagine: Twitter / CGIL)

Sabato scorso la CGIL ha mobilitato migliaia di persone a una manifestazione a Roma, in Italia, inviando messaggi contraddittori. La manifestazione si chiamava “Italia – Europa, ascolta i lavoratori”, e si svolse nel primo anniversario dell’attacco fascista alla sede della Confederazione.

La più grande federazione sindacale italiana ha dichiarato che sarebbe un ostacolo a qualsiasi tentativo di cambiare il carattere antifascista della costituzione italiana. Il leader della Cgil Maurizio Landini si è lamentato del fatto che il governo uscente non avesse mantenuto la promessa di mettere al bando il gruppo fascista Forza Nuova che attaccava le sedi sindacali.

All’imminente arrivo di altri fascisti nel governo, la manifestazione era tutt’altro che una chiamata alle armi. Il leader della Fratellanza fascista italiana e aspirante primo ministro Giorgia Meloni ha denunciato la sinistra per “scendere in piazza” prima della formazione del governo.

In particolare, un membro di spicco della Fratellanza italiana ha spostato la sede della Cgil per denunciare l’attacco il giorno della protesta. Parte dell’antifascismo palese che era presente quando è stata convocata la protesta era stato spazzato via quando si è verificata.

Landini nel suo intervento ha detto: “Non seguite il metodo del governo precedente. Perché se pensate di contattarci per informarci di quanto già stabilito, evitate di farlo, perché non intendiamo essere servi sciocchi”.

READ  Williamstown Soro vince la Coppa U18 di corsa in montagna in Italia | Notizie, sport, lavoro

È comparso anche Giuseppe Conte, il leader dei cinque stelle. Se i sindacati torneranno nelle braccia delle forze che hanno formato l’ultimo governo, costituiranno un ostacolo più debole alla crescita dell’estrema destra di quanto non abbiano fatto finora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.