La polizia ha detto che il sospetto di fronte alla Banca degli ostaggi di Beirut ha chiesto che i suoi soldi fossero ritirati

Un uomo armato ha chiesto a una banca di Beirut di permettergli di ritirare i suoi risparmi assediati per pagare le spese mediche di suo padre e ha preso in ostaggio fino a 10 persone in una situazione di stallo di sette ore giovedì prima di arrendersi in cambio di ciò che l’avvocato della famiglia ha detto essere $ 35.000 dei suoi i soldi.

Bassam Sheikh Hussein, un autista di consegne di cibo di 42 anni, è stato arrestato sul posto mentre stava lasciando la banca. Nessuno è ferito.

La moglie di Hussain, Maryam Shahadi, che si trovava fuori dalla banca, ha detto ai giornalisti dopo il suo arresto che suo marito “ha fatto quello che doveva fare”.

Il dramma degli ostaggi nel vivace quartiere cittadino di Hamra è stato l’ultimo doloroso episodio della recessione economica del Libano, giunto al suo terzo anno. Le banche a corto di liquidità nel paese dal 2019 hanno imposto limiti rigorosi ai prelievi di attività in valuta estera, limitando i risparmi di milioni di persone.

Decine di manifestanti si sono radunati durante la situazione di stallo, cantando slogan contro il governo e le banche libanesi, sperando che l’uomo armato avrebbe ottenuto i suoi risparmi. Alcuni passanti lo hanno elogiato come un eroe.

Un uomo grida mentre protesta davanti a una banca dove giovedì un uomo armato ha preso ostaggi a Beirut. Alcuni passanti hanno elogiato l’uomo come un eroe. (Hussein Al Mulla/Associated Press).

Le autorità hanno detto che Hussain è entrato in banca con un fucile e una tanica di benzina, ha sparato tre colpi di avvertimento, si è trattenuto con i suoi 10 ostaggi e ha minacciato di darsi fuoco a meno che non gli fosse stato permesso di tirare fuori i suoi soldi.

Hassan Mughniyeh, che ha partecipato ai negoziati come capo del gruppo di difesa, l’Associazione dei depositanti del Libano, ha detto che Hussein aveva 210.000 dollari bloccati in banca e stava lottando per ritirare i suoi soldi per pagare le spese mediche di suo padre.

Il fratello di Hussain, Atef Sheikh Hussain, ha aspettato fuori dalla banca durante lo scontro.

“Mio fratello non è un bastardo. È un uomo perbene. Prende quello che ha di tasca per darlo agli altri”, ha detto.

Dopo ore di trattative, Hussein ha accettato un’offerta con una parte dei suoi risparmi e la banca ha consegnato 35.000 dollari a suo fratello, secondo Dina Abu Zour, avvocato e attivista che rappresenta la famiglia di Hussein.

Giovedì le forze di sicurezza libanesi hanno messo in sicurezza l’area fuori da una banca a Beirut. I media locali hanno detto che l’uomo aveva accettato un’offerta per ottenere una parte dei suoi risparmi, aveva rilasciato gli ostaggi e si era arreso. (Hussein Al Mulla/Associated Press).

L’avvocato della Fed Roy Madkour ha rifiutato di discutere i termini dei negoziati. “La questione è ora nelle mani della magistratura e deciderà”, ha detto.

Soldati libanesi, ufficiali delle forze di sicurezza interna ed elementi dell’intelligence libanese si sono riversati nell’area durante lo scontro. George Al-Hajj, capo del sindacato dei dipendenti della banca, ha detto ai media locali che sette o otto dipendenti della banca sono stati presi in ostaggio, insieme a due clienti.

Il Libano sta attraversando la peggiore crisi economica della sua storia moderna.

Tre quarti della popolazione è caduta in povertà e la sterlina libanese si è deprezzata di oltre il 90 per cento rispetto al dollaro USA.

Guarda | In Libano cresce la rabbia per le perdite di valuta e la corruzione:

Il Libano è stato colpito dalla crisi economica e dalla corruzione

Le persone in Libano sono arrabbiate con il governo per una crisi economica che ha causato carenza di gas e perdite di valuta, il tutto esacerbato dalla devastante esplosione dello scorso anno e dalla continua corruzione.

Abu Zour ha dichiarato: “Ciò che ci ha portato a questa situazione è il fallimento dello stato nel risolvere questa crisi economica e le procedure delle banche e della banca centrale, dove le persone possono recuperare solo parte del proprio denaro come se si trattasse di stanziamenti settimanali. ” Avvocato presso l’Unione dei Depositanti dell’Advocacy Group.

“Ha portato le persone a prendere in mano la situazione”, ha detto.

A gennaio, il proprietario di un bar ha ritirato 50.000 dollari intrappolati in una banca in Libano dopo aver preso in ostaggio dei dipendenti e minacciato di ucciderli.

READ  Soccorso subacqueo: subacquei spagnoli liberano una balena intrappolata in una rete da pesca illegale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.