La polizia cita 12 troll online per aver abusato della stella italiana del nuoto sincronizzato sui social media

La polizia italiana ha incriminato 12 utenti di social media per diffamazione aggravata dopo che una nuotatrice sincronizzata ha denunciato abusi sessuali per una foto che ha pubblicato sui social media.

Linda Ceruti, 29 anni, ha mostrato una grande sportività in un post su Instagram nell’agosto 2022 mentre faceva una verticale e si spostava nelle spaccate, facendo penzolare ciascuna delle sue otto medaglie ai Campionati Europei dalle sue gambe.

Il post ha ricevuto più di 110.000 Mi piace e centinaia di messaggi di sostegno, ma la Cerruti in bikini ha presentato una denuncia formale alla polizia della sua città natale, Savona, vicino a Genova, quando si è scoperto che molti dei commenti erano di natura volgare e sessista. .

Dopo settimane di indagini da parte del Centro operativo per la sicurezza informatica di Genova, la polizia di Savona ha identificato 12 persone che hanno scritto “post palesemente diffamatori e sessisti”, secondo l’ufficio italiano. Agenzia di stampa Ansa.

Ha detto che l’audace posa sulla spiaggia di Cerruti ha attirato “migliaia” di commenti “sessisti”.

Cerruti (a sinistra) posa con una medaglia d'oro accanto a Constanza Ferro (a destra) a Roma

Cerruti (a sinistra) posa con una medaglia d’oro accanto a Constanza Ferro (a destra) a Roma

Tra i 12 Internet troll denunciati alle forze dell’ordine dall’autorità giudiziaria vi sono un utente di 50 anni di Roma, uno di Venezia, marito di pensionati lombardi, un funzionario di 40 anni residente in Friuli-Venezia Giulia e un trentenne. – un generale sardo, secondo uno sbocco italiano Il Secolo XIX.

In un successivo post su Instagram, Cerruti ha photoshoppato alcuni dei suoi peggiori trasgressori

In un successivo post su Instagram, Cerruti ha photoshoppato alcuni dei suoi peggiori trasgressori

La legge italiana prevede che i casi di abuso on line ricadano sotto l’accusa di diffamazione, riconosciuta come “aggravata” in quanto il reato è realizzato mediante pubblicità.

READ  Huttunen prende il bottino della WRC2 al debutto con la M-Sport Ford

Non è chiaro fino a che punto saranno puniti i 12 citati per diffamazione grave, anche se la legge italiana prevede che i colpevoli possano ricevere una multa da cento euro fino a diverse migliaia, a seconda della gravità del reato percepito.

La grave diffamazione può anche portare a pene detentive, ma queste sono riservate ai casi più eclatanti.

Nel suo post originale su Instagram che mostrava le sue medaglie guadagnate duramente e le sue impressionanti capacità fisiche, Cerruti ha scritto con orgoglio: “Sono soddisfatta, ho sacrificato così tanto per questo.

Anni fa studiavo di notte per potermi esercitare durante il giorno. Questo è drastico, ma è una vita che mi ha già regalato molte belle esperienze! “

Ma alcuni utenti dei social media hanno ignorato il suo successo e invece hanno pubblicato una raffica di commenti sessisti ignorando e opponendosi ai risultati di Cerruti.

In un post di follow-up, Cerruti ha profilato alcuni dei peggiori trasgressori e ha criticato gli autori dietro i famigerati commenti.

Cerruti ha accumulato un enorme seguito su Instagram con oltre 60.000 iscritti

Cerruti ha accumulato un enorme seguito su Instagram con oltre 60.000 iscritti

Ha scritto: “Due giorni fa ho condiviso una foto scattata in spiaggia dove vado spesso, dove ho fatto i miei primi sogni che per me ha anche un forte valore simbolico.

La foto mi ritrae in una posa artistica, tipica del mio sport, insieme alle otto medaglie vinte nei migliori Campionati Europei della mia carriera.

Ma sono scioccato e disgustato dalle centinaia, forse migliaia, di commenti fuorvianti, sessisti e volgari che ho ricevuto da allora.

Dopo oltre 20 anni di allenamenti e sacrifici, trovo a dir poco imbarazzante e davvero doloroso leggere tutto questo, le battute che le persone fanno per sessualizzare il mio corpo. Le natiche e le gambe sono davvero le uniche cose in giro e gli argomenti più importanti di cui parlare? ‘

READ  Il difensore dell'Inter Stephan de Vrij elogia il boss del Tottenham Antonio Conte per "aver sempre vinto"

Cerruti deve ancora rilasciare una dichiarazione in merito alla notizia che alcuni dei suoi troll sono stati radicati, ma ha condiviso diversi articoli dei media italiani sull’argomento tramite i social media dove ha ricevuto molti messaggi di supporto.

Grazie mille per aver segnalato questi ragazzi, le parole da sole non bastano contro guerrieri da tastiera e trogloditi di vario genere. Sono persone che purtroppo non si rendono nemmeno conto di quanto possa essere grave l’abuso verbale”, ha scritto un utente.

Un altro ha aggiunto: “Ehi campione, hai tutta la mia solidarietà contro questi guerrieri da tastiera che non sono veri uomini, sono la feccia della nostra società… Sei un grande atleta che ci fa sognare e tifare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *