La performance dell’Estonia dovrebbe aiutare a sostenere

Il 22enne si è esibito in modo dominante nel suo evento casalingo e ha battuto il record WRC Junior per la maggior parte delle vittorie di tappa in una singola carriera.

Ha stabilito il ritmo in 17 dei 24 test di velocità su ghiaia ultra elevata, battendo di 16 il record precedente di Sebastien Ogier al Jordan Rally 2008, ma sorprendentemente è comunque arrivato secondo a Sami Bagary dopo aver perso tempo venerdì a causa di una sospensione danneggiata.

Virves ha incontrato difficoltà finanziarie all’inizio dell’anno e, sebbene non abbia ancora il budget necessario per completare la stagione in Grecia, ha detto a WRC.com che il suo risultato in Estonia dovrebbe aiutare.

Virves ha beneficiato di uscite extra con M-Sport Poland ai FIA European Rally Champions al Ford Fiesta Rally3.

«È vero che non pensavo molto all’Acropoli [budget] Finora “, ha ammesso Verves. “Ho concentrato l’altezza sui rally, ma presto inizierò a lavorarci e spero che la mia prestazione aiuti.


Vervis ha gareggiato per l’ERC Rally di Roma Capitale questo fine settimana

“Il [ERC] Le unità sono davvero buone e sono molto grato a Macyg per questo. Il Rally di Polonia è stato l’unico test che ho fatto prima dell’Estonia e penso di averlo usato davvero bene.

“È fantastico anche per i miei sponsor”, ha continuato. “È positivo che vedano qualcosa di positivo da me e abbiano delle possibilità”.

Vervis ha gareggiato al Rally di Roma Capitale lo scorso fine settimana e ha vinto la classe ERC3 oltre al suo 19° posto assoluto. È stata un’altra preziosa esperienza di apprendimento per gli estoni, anche se ha ammesso che c’erano margini di miglioramento.

READ  Euro 2020: l'unità dopo le avversità - Gli Europei di Danimarca sono di nuovo cavalli neri?


Katsuta sollevato per finire sfortunato in Estonia

Katsuta sollevato per finire l’Estonia…

Prima dello scorso fine settimana, il record di Takamoto Katsuta in Estonia non era dei migliori: ha iniziato a quattro anni e si è ritirato da quattro.

Leggi di più

“Il nostro risultato nella classe è stato davvero buono, ma non ero molto soddisfatto di me stesso”, ha detto a WRC.com. “Ovviamente, ero davvero contento della macchina e ho avuto l’opportunità da M-Sport Poland.

“Non ho molta esperienza sulle strade italiane e stavo lottando con i miei appunti di velocità e facendo le traiettorie giuste. Volevo essere un po’ più veloce, ma alla fine non è andata male”.

L’ultimo round della FIA Junior si svolge all’EKO Acropolis Rally Greece (8-11) settembre. Verranno assegnati punti doppi, con la corsa al titolo che proseguirà su Ferris e molti altri piloti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.