La NASA annulla il secondo tentativo di lancio per la missione Artemis I sulla luna

La NASA ha annullato il suo secondo tentativo di lanciare la missione Artemis 1 sulla Luna dopo che l’equipaggio non è riuscito a riparare una perdita di idrogeno liquido.

Lo stadio centrale SLS – il grande razzo arancione – contiene ossigeno liquido (LOX) e idrogeno liquido (LH2). Entrambi necessitano di un carico sfalsato. A partire dalle 10:13 ET, LOX è completamente caricato. Il carico di LH2 è stato sospeso per 30 minuti per vedere se il riscaldamento avrebbe sigillato la perdita.

Alle 10:15 le squadre hanno ripreso a caricare LH2 ma il problema persiste. Lancio autorizzato alle 11:17

Lunedì, l’agenzia spaziale non è stata in grado di lanciare il suo razzo, lo Space Launch System (SLS) con la sua navicella spaziale Orion per Artemis I, una missione senza pilota intorno alla luna.

L’agenzia spaziale ha affrontato diversi problemi lunedì. Innanzitutto, si è verificato un ritardo nel caricamento del propellente nell’SLS a causa di un fulmine nelle vicinanze, che ha richiesto circa 40 minuti. Quindi, una volta che hanno potuto iniziare, si è verificato un problema con la velocità di caricamento dell’idrogeno liquido e dell’ossigeno liquido, il che significava un altro breve impiccio.

Poi la NASA ha avuto un altro problema con la perdita di elio. L’hanno riscontrato in precedenza durante il loro allenamento con i vestiti bagnati, che comporta una sorta di rilascio fantasma, in cui passano attraverso tutti i passaggi di un vero tentativo senza effettivamente partire.

Quello che alla fine è successo nel tentativo di lancio di lunedì è stato un problema con uno dei motori a razzo dell’RS-25. Il terzo motore ha mostrato che non si stava raffreddando correttamente e, a causa di tutte le altre riserve, hanno esaurito il tempo e hanno dovuto pulire la lancia.

Guarda | Lunedì Artemis ho cancellato il lancio:

La NASA ripulisce il lancio di Artemis I, ritardando il ritorno sulla luna

La NASA ha posticipato il lancio di Artemis I, il primo lancio nella missione dell’agenzia di riportare gli esseri umani sulla Luna. Le perdite di carburante hanno costretto la NASA a smantellare il lancio di un razzo senza pilota.

READ  Una nuvola di cenere vulcanica chiude un aeroporto su un'isola spagnola, mentre nuove aperture lanciano l'allarme

La NASA aveva una finestra di lancio di due ore, a partire dalle 14:17 ET.

Il giorno prima, Jeremy Parsons, vicedirettore dell’Earth Exploration Systems del Kennedy Space Center, ha espresso ottimismo sulle prospettive del tentativo di lancio di sabato.

“In questo momento il team ha fatto un ottimo lavoro tirandoci fuori dal nostro primo tentativo di lancio, risolvendo tutti i problemi e mettendoci in una configurazione sicura”, ha detto ai media venerdì.

Lunedì c’è stata una perdita di idrogeno simile, ma la perdita di oggi era in un luogo diverso.

Il tempo è un jolly

La scorsa settimana ha visto molti temporali sparsi lungo la costa spaziale.

C’è una probabilità del 60% di bel tempo per l’apertura della finestra di lancio sabato, ha affermato il meteorologo ufficiale Melody Lovin. Questo potrebbe essere salito all’80 percento verso la fine della finestra.

Il tempo intorno al Kennedy Space Center oggi è rimasto nuvoloso con piogge al largo.

La prossima opportunità è lunedì, con una finestra di 90 minuti che si apre alle 17:12.

La preferenza meteo per quella finestra è del 70 percento. Tuttavia, Leuven ha affermato che c’è più incertezza su tali previsioni.

“Non mi aspetto che il tempo sia un catalizzatore per la visualizzazione in nessuna delle mie finestre di lancio”, ha detto.

Tuttavia, a partire dalle 12:00, non è chiaro se la NASA tenterà o meno di lanciare il razzo lunedì o di restituire il razzo al Vehicle Assembly Building per ulteriori analisi.

Se è necessario un rollback, il lancio sarà probabilmente posticipato a ottobre.

READ  Nuovo porto di Beirut. Un mandato dell'Interpol per l'arresto del portatore del carico di morte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.