La massiccia interruzione di Rogers continua nelle telecomunicazioni, nelle banche e nei servizi governativi

La massiccia interruzione di Rogers ha interrotto i servizi Internet e cellulari in tutto il Canada, nonché i servizi governativi e i sistemi di pagamento per aziende e privati.

L’interruzione è iniziata venerdì mattina presto e alle 17:00 ora orientale deve ancora essere risolta.

Kee Brig, vicepresidente senior delle reti di accesso e delle operazioni presso CBC, ha affermato che la società non aveva una stima di quando sarebbe stata risolta l’interruzione di un giorno. politica di potere.

“Non direi se sarà completamente online oggi o meno, ma stiamo lavorando molto duramente per assicurarci che tutto sia pronto e funzionante il più rapidamente possibile”, ha detto alla conduttrice Catherine Cullen.

“[But] Siamo molto vicini alla comprensione della causa principale del fallimento. Stiamo intervenendo con i nostri fornitori di rete per ripristinare la situazione”.

“Non capiamo come i diversi livelli di ridondanza che stiamo costruendo lungo la rete da costa a costa non abbiano funzionato”, ha aggiunto.

L’azienda ha quasi nove milioni di clienti wireless e meno di tre milioni sul lato via cavo e Internet dell’attività.

Lo ha riferito il gruppo di monitoraggio di Internet Netblocks.org Il traffico Internet totale in Canada ha raggiunto il 75%. Dal normale venerdì mattina.

Interessato una varietà di servizi

Anche i marchi di proprietà di Rogers come Fido e Chatr sono offline, ma anche i servizi che Rogers non controlla direttamente, come i servizi di emergenza, i viaggi e le reti finanziarie, incontrano problemi.

READ  Elon Musk offre 46,5 miliardi di dollari per acquistare Twitter: Report

Anche i servizi di pagamento del debito sono stati interrotti.

Un portavoce di Interac ha confermato a CBC News che “un’interruzione delle telecomunicazioni a livello nazionale con il provider di rete … sta influenzando la disponibilità di alcuni servizi Interac”.

“L’addebito non è attualmente disponibile online e al momento del pagamento. Anche il trasferimento elettronico Interac non è ampiamente disponibile, influendo sulla capacità di inviare e ricevere pagamenti”.

Gli sportelli bancari e altre reti finanziarie in tutto il paese erano fuori servizio, apparentemente a causa di problemi con Rogers. (Angela McIvor/CBC)

Bell ha confermato di non aver riscontrato alcun problema sulla sua rete, anche se afferma che i clienti hanno difficoltà a connettersi a qualsiasi cosa sulla rete di Rogers.

“La rete Bell è operativa e le chiamate e gli SMS tra i clienti Bell o altri fornitori di servizi non sono interessati”, Lo ha detto la società su Twitter.

Radio CBC a Kitchener, Ontario, Portato offline e fuori onda risultato dell’interruzione.

problema 911

Il dipartimento di polizia di Toronto ha twittato che i clienti Rogers in quella città stavano avendo problemi a chiamare il 911, ma ha confermato che il servizio 911 stesso funzionava correttamente, a condizione che le persone non chiamassero da un dispositivo Rogers.

“Stiamo lavorando per risolvere questi problemi”, ha detto la forza.

Altri servizi di emergenza hanno segnalato un caso simile.

“Sebbene Rogers stia subendo interruzioni a livello nazionale, i nostri test hanno dimostrato che i servizi di emergenza sanitaria stanno ancora funzionando”, ha detto a CBC News un portavoce del servizio di polizia di Fredericton.

I funzionari di Winnipeg e Vancouver hanno anche confermato che i servizi di emergenza erano operativi, ma che le persone sulla rete di Rogers non sembravano avervi accesso.

sotto Norme della Canadian Radio, Television and Communications Commission (CRTC) in vigore dal 2017Le reti di comunicazione dovrebbero garantire che i telefoni cellulari siano in grado di chiamare i servizi di emergenza anche se non hanno il servizio.

Il regolatore canadese delle comunicazioni non ha risposto immediatamente a una richiesta di CBC News sul fatto che i problemi ai 911 visti venerdì violassero tali regole. In un tweet, la CRTC ha affermato di non avere un servizio telefonico affidabile a causa dell’interruzione di Rogers.

Interruzione di corrente “incomprensibile” per i canadesi

Non sono gli unici. I canadesi ordinari hanno detto venerdì alla CBC che i blackout sono inaccettabili.

“Questo non può accadere di nuovo senza apportare modifiche”, ha detto Andrew Riffy Torontonian a CBC News. “Le persone possono twittare tutti i meme che vogliono sulla perdita dei contatti, ma come farà Rogers a impedire che ciò accada di nuovo?”

Guarda | Ecco cosa ci hanno detto i normali canadesi sul blackout:

La grande interruzione di Rogers colpisce aziende e clienti in tutto il Canada

I clienti di Rogers sono rimasti sorpresi dalla massiccia interruzione di venerdì sia nelle reti mobili che in Internet, che ha anche causato interruzioni diffuse a banche, aziende e alcuni servizi di emergenza in tutto il Canada.

Robert Hubacher, residente a Ottawa, ha affermato che era “incomprensibile” che un’azienda grande come Rogers potesse subire interruzioni diffuse per un periodo così lungo.

Usa Rogers per il suo telefono cellulare e Internet di casa e venerdì ha detto in un’intervista che è contento di avere alcuni servizi con altre società per mantenere le connessioni per ora.

“È un po’ spaventoso che le autorità di regolamentazione non guardino a questo in modo più serio”, ha affermato Hubacher.

Sono interessati anche i servizi governativi, inclusi gli uffici passaporti già accumulati, Service Canada, Public Services, Canada Procurement e Canada Revenue Agency.

La Canada Border Services Agency afferma che l’app ArriveCan è disabilitata a causa di un’interruzione del servizio, a seguito della quale chiunque arrivi in ​​Canada lo farà È necessario disporre di una copia cartacea del loro stato di vaccinazione.

I clienti si radunano intorno al patio della sede di Starbucks a Toronto con il servizio Internet, mentre il camion di Rogers appare in primo piano. (Alex Lopol/CBC)

Rogers ha offerto sconti dopo l’ultima interruzione

L’analista delle comunicazioni Vince Valentini di TD Bank, che copre l’azienda, afferma che non è positivo per la reputazione dell’azienda subire un’interruzione di questa portata, soprattutto perché sembra essere presente in tutti i suoi servizi, da Internet al wireless.

“Più a lungo questa situazione persiste, riteniamo che potrebbero esserci rischi minori per i clienti”, ha affermato. “E potrebbero esserci anche problemi di credibilità con Rogers in futuro mentre cercano di aumentare le vendite”.

È la seconda volta in così tanti anni che Rogers subisce interruzioni importanti, come le reti e i cavi wireless dell’azienda Allo stesso modo nell’aprile 2021. A quel tempo, Rogers ha accusato un problema di aggiornamento del software presso un fornitore di apparecchiature di comunicazione.

A quel tempo, l’azienda offriva ai clienti sconti sui loro servizi, che finivano per essere di pochi dollari per cliente. Se questa volta venisse applicata la stessa metrica, Valentini afferma che l’azienda potrebbe essere nei guai per circa $ 28 milioni di sconti.

L’analista tecnologico Riteish Kotak afferma di sospettare che l’interruzione sia causata da un “errore di aggiornamento” in uno dei sistemi interni di Rogers.

Debolezza economica

Indipendentemente dal motivo, Kotak afferma di sottolineare quanto sia vulnerabile l’economia canadese a tali interruzioni e afferma di assicurarsi che tutti i suoi servizi di telecomunicazioni provengano da fornitori diversi esattamente per questo motivo.

“Mostra quanto dipendiamo da questa tecnologia”, ha detto in un’intervista. “Da alcuni servizi governativi… al lavoro da casa, è letteralmente tutto chiuso”.

Il gigante canadese delle telecomunicazioni Rogers ha dichiarato che stava lavorando per ripristinare i servizi il più rapidamente possibile venerdì mattina. (Patrick Morrell/CBC)

L’interruzione mette in luce un problema di vecchia data con la rete di telecomunicazioni canadese, ovvero che l’infrastruttura e i servizi stessi sono di proprietà di società private, afferma Vas Bednar, direttore esecutivo del programma Master of Public Policy in Digital Society della McMaster University.

Non è così ovunque nel mondo, dove i soggetti privati ​​controllano l’uno o l’altro, spesso in competizione con una scelta pubblica.

“Internet e i servizi cellulari … sembrano un bene pubblico”, ha detto a CBC News in un’intervista venerdì. “Sembra un’importante infrastruttura digitale che tutti dobbiamo utilizzare, eppure è di proprietà e gestita privatamente”.

“Forse è tempo che i canadesi ci ripensino seriamente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.