La F4 italiana offre quattro gare del fine settimana per la prima volta dal 2019

Foto: ACI Sport

La Formula 4 italiana correrà quattro gare in un fine settimana per la prima volta in tre anni a Vallelonga il prossimo fine settimana mentre il campionato divide la sua grande arena in gruppi.

Il campo è cresciuto di dimensioni all’inizio della prima stagione con la seconda generazione della nuova Tatus, con 36 vetture che hanno partecipato al round precedente a Spa-Francorchamps nonostante alcuni ritiri tardivi.

La entry list di Vallelunga non è stata ancora pubblicata, ma il circuito può ospitare solo 37 vetture. In previsione del superamento di tale numero, l’organizzatore ACI Sport ha modificato il format del weekend come previsto dal regolamento sportivo e ha aggiunto un’ulteriore gara al programma.

Il formato modificato è lo stesso utilizzato in precedenza quando la serie ha superato l’ultima volta la capacità durante i primi due round della stagione 2016.

Il campo sarà diviso in due gironi di qualificazione e poi, in base ai risultati, in tre gironi di gara. Le prime tre gare sono diventate effettivamente gare di qualificazione, con ogni gruppo che ha corso due di queste gare.

Le gare di qualificazione si qualificheranno comunque per il punteggio pieno per il campionato e i primi 36 piloti in queste tre gare avanzeranno per la quarta e “ultima” gara.

Il formato a quattro gare sarà probabilmente distribuito in due round consecutivi, con Vallelunga a settembre in visita al Red Bull Ring da 37 vetture. La forma potrebbe tornare alla normalità al termine dei round di stagione di ottobre a Monza e Mugello dove sono presenti rispettivamente 49 e 46 vetture.

L’ultima delle quattro gare si è svolta nel 2019, quando una gara di Misano è stata cancellata e riprogrammata come gara aggiuntiva a Imola nel corso dell’anno.

READ  Gianluigi Buffon rinnova il contratto con il Parma fino al 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.