La bandiera di quest’uomo dell’Ontario è stata issata durante una protesta olimpica nel 1976. Ora è in Ucraina come simbolo di sfida

Da Montreal all’Ucraina attraverso l’Ontario settentrionale, la bandiera usata in una protesta anti-russa alle Olimpiadi del 1976 è stata usata di nuovo come simbolo di resistenza, questa volta per celebrare la Giornata della bandiera nazionale dell’Ucraina.

Nato e cresciuto a Thunder Bay e vive nella vicina cittadina di Lappi, Danilo Mihal ha radici in Ucraina ed è la bandiera dal 1972.

Ma quattro anni dopo, Alam e Mihal si ritrovano sulla scena internazionale, durante la semifinale di calcio olimpica tra l’URSS (l’URSS, il paese transcontinentale che esisteva fino al 1991) e la Germania dell’Est a Montreal.

Mihal ha detto che la squadra dell’URSS era composta principalmente da giocatori della Dynamo Kyiv nella Premier League ucraina.

“Così ho protestato”, ha detto. “Sono corso dalla cima dello stadio lungo la strada di sicurezza, ho colpito la barriera, [jumped] 12 piedi più in basso, e sono corsi in giro gridando alla squadra ea tutti “Ucraina libera” in inglese.

Durante i 15 secondi di protesta, Mihal ha anche eseguito la danza popolare ucraina Hopak.

Poi la polizia ha rimosso Mihal dallo stadio. È stato trattenuto in una prigione di Montreal fino alle 23:00, ma si è messo la bandiera sulla maglietta ed è riuscito ad attaccarla.

La questione ha ricevuto copertura dai media occidentali, incluso il New York Times, che ha scritto dell’incidente nell’edizione del 27 luglio 1976.

“Un gruppo locale che si fa chiamare Comitato olimpico ucraino ha organizzato una protesta stasera allo Stadio Olimpico durante una partita di calcio tra l’Unione Sovietica e la Germania dell’Est”, si legge nel comunicato.

“Il gruppo di circa 100 striscioni ha sventolato e un manifestante è corso in piazza a un certo punto sventolando una bandiera ucraina blu e gialla”.

READ  Il massimo diplomatico cinese sta prendendo una posizione dura nella sua prima chiamata con il nuovo Segretario di Stato americano

Il quotidiano cita un portavoce del Comitato Olimpico ucraino che ha affermato che il gruppo esiste “solo per attirare l’attenzione sul fatto che mentre l’Ucraina, con una popolazione di oltre 50 milioni di abitanti, è membro delle Nazioni Unite, non dovrebbe competere alle Olimpiadi separatamente e separatamente dalla Federazione.” Soviet”.

Nonostante la protesta, la squadra sovietica ha vinto la partita contro la Germania dell’Est 2-1.

Yulia Kovalev, ambasciatrice dell’Ucraina in Canada, ha dichiarato a CBC News che la protesta è stata “un momento molto famoso per mostrare il senso di libertà dell’Ucraina”.

“Quella è stata una mossa molto coraggiosa in quel momento.”

Mihal corse allo stadio portando la bandiera ucraina durante la partita di calcio olimpica del 1976 tra la Germania dell’Est e l’Unione Sovietica. La bandiera è ora in Ucraina per celebrare il Flag Day. (ukrinform.net)

A quel tempo, ha detto, l’Unione Sovietica stava “cercando di minare tutta la cultura ucraina e l’identità ucraina”.

Ora, quasi 50 anni dopo, la protesta di Mihal ha attirato più attenzione, questa volta dalla stessa Ucraina.

La scorsa settimana, Myhal ha ricevuto una telefonata a sorpresa dall’ambasciata ucraina a Ottawa, chiedendo se fosse disposto a rinunciare alla bandiera, in modo che sarebbe stato portato in Ucraina il martedì della bandiera nazionale e mercoledì il giorno dell’indipendenza dell’Ucraina, che coincide con la dichiarazione di indipendenza dell’Ucraina dall’Unione Sovietica nel 1991

Mihal ha detto che la richiesta apparentemente proveniva dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Oleksandr Shevchenko, Console Generale dell’Ucraina a Toronto, è venuto a Thunder Bay la scorsa settimana per recuperare la bandiera, incontrando Mihal all’aeroporto della città.

Ha detto che in quel momento la protesta di Mihal non era stata vista in Ucraina, poiché non era possibile guardare le trasmissioni dei media occidentali lì.

Shevchenko ha detto la scorsa settimana che la bandiera è tornata a Toronto con lui, e che dovrebbe quindi tornare in Ucraina, probabilmente attraverso la Polonia.

“Quando il popolo ucraino vedrà questa bandiera e conosceremo la storia di Danilo e come ha mostrato, anche in un momento inimmaginabile, in epoca sovietica … dà coraggio al popolo”, ha detto Shevchenko. “[A] La lotta ora continua… contro la leadership del Cremlino, che sogna di restaurare l’Unione Sovietica e l’Impero Sovietico.

“E dobbiamo combattere”.

Mikhailo Modric dello Shakhtar, a sinistra, sfida la palla a una partita della Champions League del 2021 tra Shakhtar Donetsk dell’Ucraina a Kiev. La bandiera verrà esposta durante le partite della Premier League in tutto il paese in questa stagione. (Ephram Lutatsky/Associated Press)

La Russia ha lanciato quella che ha definito una “operazione militare speciale” in Ucraina il 24 febbraio per disarmare il suo piccolo vicino e proteggere le comunità di lingua russa. L’Ucraina ei suoi sostenitori occidentali accusano Mosca di condurre una guerra di conquista in stile imperiale.

Il conflitto, il più grande in Europa dalla seconda guerra mondiale, ha devastato paesi e città, ucciso migliaia di persone, costretto milioni di persone a fuggire all’estero e aggravato il volatile confronto geopolitico tra Russia e Occidente.

Zelensky ha avvertito durante il fine settimana del rischio di attacchi più gravi in ​​vista dell’anniversario dell’indipendenza del paese dal dominio sovietico dominato dalla Russia.

  • Guarda | Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky vieta le riunioni pubbliche per il timore di attacchi russi

L’Ucraina vieta i raduni di massa prima del Giorno dell’Indipendenza

L’Ucraina ha vietato le riunioni pubbliche di massa nei prossimi giorni prima del Giorno dell’Indipendenza del paese mercoledì. Il presidente Volodymyr Zelensky ha avvertito che la Russia potrebbe provare “qualcosa di particolarmente brutto” questa settimana.

Kovalev ha confermato questa settimana che la bandiera è arrivata sana e salva in Ucraina.

Oltre ad essere esposta martedì durante il National Flag Day, la bandiera di Myhal sarà esposta in diverse città durante le partite della Premier League ucraina dopo che il campionato riprenderà a giocare questa settimana.

Mihal ha detto che è stato “onorato” di inviare la bandiera in Ucraina.

“Sono scioccato, onorato e benedetto che il presidente dell’Ucraina vorrebbe vedere questa bandiera”, ha detto. «Forse lo terrà.

“Sono solo fradicio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.