Kanye afferma che Trump è stato “davvero commosso” dopo l’incontro con i revisionisti dell’Olocausto

Questa settimana Kanye West ha portato Nick Fuentes, revisore dell’Olocausto, a un incontro con Donald Trump nel suo golf resort di Mar-a-Lago in Florida, e il rapper coinvolto in uno scandalo antisemita ha detto che all’ex presidente “piaceva molto” il suprematista bianco Fuentes .

L’incontro si è svolto martedì, dove West ha poi twittato che intende candidarsi alla presidenza nel 2024 e ha chiesto a Trump di essere il suo compagno di corsa. Il rapper, che è stato coinvolto in uno scandalo antisemita, anche nel 2020 ha fatto un’offerta senza successo per la presidenza.

Giovedì, West ha pubblicato un video in cui lui e il suo nuovo consigliere per la campagna, l’attivista di estrema destra Milo Yiannopoulos, hanno parlato dell’incontro di Mar-a-Lago. Si può sentire West dire che “Trump ha praticamente iniziato a urlare al tavolo per dirmi che avrei perso”.

Voglio dire, ha mai funzionato per qualcuno nella storia?, ha continuato il rapper, riferendosi a se stesso in terza persona.

Tuttavia, West ha detto che Trump sembrava più sorpreso “dal fatto che sono entrato con l’intelligence” – un apparente riferimento a Fuentes.

“A Trump piaceva davvero Nick Fuentes”, ha continuato West a dire a Yiannopoulos, aggiungendo che Fuentes era “fedele” dalla parte di coloro che hanno preso d’assalto il Campidoglio il 6 gennaio.

la mia domanda [to Trump] Sarebbe: “Perché, quando ne hai avuto la possibilità, non sei uscito il 6 gennaio?” Continua verso ovest. L’ufficio di Trump non ha ancora commentato l’incontro di martedì.

READ  Il Canadian Hurricane Center monitora il possibile percorso dell'uragano tossico

Fuentes – che ha messo in dubbio il numero di ebrei uccisi nell’Olocausto e crede che Israele abbia un’influenza dannosa sulla politica americana – è stato bandito da diverse piattaforme di social media.

Illustrativo: lo studente conservatore e sostenitore del presidente degli Stati Uniti Donland Trump, Nick Fuentes, risponde alle domande durante un’intervista con AFP a Boston, Massachusetts, 9 maggio 2016. (WILLIAM EDWARDS / AFP)

Ha partecipato al raduno della supremazia bianca del 2017 a Charlotteville, in Virginia, e ha prodotto il podcast “America First”, che ha usato per accumulare un grande seguito noto come “Grueber Army”.

Fuentes è stato condannato all’inizio di quest’anno dalla Republican Jewish Coalition, che ha affermato che “diffonde attivamente grinta antisemita, deride l’Olocausto e promuove pericolose teorie del complotto anti-israeliane”.

Separatamente, Adidas ha annunciato giovedì che sta indagando su ulteriori accuse contro Kanye West dopo che un rapporto ha dettagliato un presunto comportamento inappropriato, poche settimane dopo che il gigante tedesco dell’abbigliamento sportivo ha concluso la sua collaborazione con il rapper.

La rivista americana Rolling Stone ha riferito di accuse secondo cui il rapper ha fatto pornografia ai dipendenti Adidas durante le riunioni, ha discusso di pornografia e ha mostrato una foto intima dell’ex moglie Kim Kardashian durante i colloqui di lavoro.

Ha detto che gli ex membri del team congiunto di Yeezy – la linea di prodotti progettata con il rapper – hanno rilasciato una lettera in cui affermano che i dirigenti Adidas erano a conoscenza del comportamento, che andava avanti da anni ma ha chiuso un occhio.

READ  Kristen Lee: L'MI5 del Regno Unito afferma che una donna legata al Partito Comunista Cinese "cerca di interferire di nascosto nella politica del Regno Unito"

“Al momento non è chiaro se le accuse contenute nella lettera anonima siano vere”, ha dichiarato Adidas in una nota.

“Tuttavia, prendiamo molto sul serio queste accuse e abbiamo preso la decisione di avviare immediatamente un’indagine indipendente sulla questione per affrontare le accuse”.

Adidas ha iniziato a rivedere il suo rapporto con West dopo che si è presentato a una sfilata di moda a Parigi indossando una maglietta decorata con “White Lives Matter”, uno slogan creato come reazione contro il movimento Black Lives Matter.

Giorni dopo, è stato bandito da Twitter e Instagram a causa di minacce antisemite, che in seguito ha attribuito ai “media ebrei”.

La politica israeliana ha detto direttamente

Sono entrato a far parte di The Times of Israel dopo molti anni che mi occupavo della politica statunitense e israeliana per i notiziari ebraici.

Credo che una copertura responsabile dei politici israeliani significhi fornire una visione a 360 gradi delle loro parole e azioni, trasmettendo non solo ciò che sta accadendo, ma anche ciò che significa nel contesto più ampio della società israeliana e della regione.

Questo è difficile da fare perché raramente puoi prendere i politici per il valore nominale: devi fare uno sforzo in più per fornire il contesto completo e cercare di superare i tuoi pregiudizi.

Sono orgoglioso del nostro lavoro nel raccontare la storia della politica israeliana diretto e completo. Credo che Israele sia più forte e più democratico quando i giornalisti professionisti fanno bene il loro duro lavoro.

Il tuo sostegno al nostro lavoro aderendo Società tempi di Israele Contribuisci a garantire che continuiamo a farlo.

Grazie,
Tal Schneider, giornalista politico

READ  Le proteste pro-Bolsonaro sono state descritte come una rivolta per "riprendere il potere" in Brasile

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non vedere più questo

Sei un lettore dedicato

Ecco perché abbiamo fondato The Times of Israel dieci anni fa – per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non mettiamo un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato importante ad aiutare a sostenere il nostro lavoro unendosi a noi. Società tempi di Israele.

Per soli $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel. Annunci gratuiticosì come l’accesso Contenuti esclusivi Disponibile solo per i membri della comunità di Times of Israel.

Grazie,
David Horowitz, redattore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non vedere più questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.