Jewish Sports Report: tutti i giocatori ebrei da tenere d’occhio agli Australian Open 2023

Questo articolo è stato inviato come newsletter. Iscriviti alla newsletter settimanale sugli sport ebraici qui.

Buon venerdì 13!

Gli appassionati di sport sono alcune delle persone più superstiziose là fuori. Hai un rituale del giorno della partita, una maglia fortunata o un’altra tradizione inspiegabile come la tua squadra non posso vincere senza? Segnalacelo rispondendo a questa email.

E se c’è un Jason mascherato di cui dovremmo aver paura, è l’ala sinistra dei Pittsburgh Penguins Jason ZuckerChe è La migliore collezione della sua stagione Da quando è stato ceduto al Pittsburgh tre anni fa.

Una guida ebraica agli Australian Open

Diego Schwartzman appare durante la sua partita contro il serbo Dusan Lajovic agli Australian Open 2020 che Schwartzman ha vinto in due set, 24 gennaio 2020 (Manan Vatsyayana/AFP tramite Getty Images)

Il primo grande torneo sportivo internazionale dell’anno è alle porte mentre le stelle del tennis di tutto il mondo scendono a Melbourne per l’Australian Open, che inizia lunedì.

Prima di entrare nel torneo di quest’anno, ricordiamolo Leggenda ebraica del tennis Dick Savittmorto il 6 gennaio all’età di 95 anni. Savitt vinse l’Australian Open del 1951 e il Wimbledon Grand Slam, diventando il primo giocatore ebreo a vincere entrambi i tornei. Possa il suo ricordo essere sempre una benedizione.

Ora ecco le storie ebraiche da non perdere al torneo del Grande Slam del 2023 di seguito:

Madison Pringle

La 32enne nativa del Delaware è al 62° posto nel singolare femminile e sta cercando di superare il secondo turno per la prima volta dal 2016.

Taylor Fritz

Fritz non si identifica come ebreo, ma suo nonno materno era ebreo e il suo bisnonno era David May, l’immigrato ebreo tedesco che fondò Messi. Fritz è il miglior giocatore di questo gruppo, entrando agli Australian Open come ottava testa di serie nella squadra maschile, con un ranking mondiale di singolare maschile di 9. Fritz ha raggiunto il quarto turno l’anno scorso.

READ  Domande e risposte con Andrew Tinari del New Mexico United » Albuquerque Magazine

Camila Giorgio

stella italiana, Chi ha detto che il suo libro preferito è “Il diario di Anna Frank” Si è classificata 69esima nel singolare femminile e ha raggiunto il terzo turno l’anno scorso.

Aslan Karatsev

Karatsev è nato in Russia, ma si è trasferito in Israele all’età di tre anni e ha detto che il paese si sente ancora come a casa. Attualmente è al 52° posto nel singolare maschile, due anni dopo aver raggiunto le semifinali di The Cinderella Run nel 2021.

Diego Schwartzmann

Classificato 25° nel singolare maschile, Schwartzman Ha iniziato nel suo club sportivo ebraico locale in Argentina. Ha raggiunto il secondo turno agli Australian Open lo scorso anno.

Denis Shapovalov

Shapovalov, 22esimo classificato nel singolare maschile, è nato a Tel Aviv da madre ebrea ucraina e padre cristiano ortodosso russo. Indossa spesso una croce quando gioca, ma sua madre lo considera ebreo. L’anno scorso ha raggiunto i quarti di finale.

* Un’ultima nota di tennis ebraica: Elena Svitolinala calciatrice ebrea ucraina che si è presa una pausa dal gioco a causa della guerra in patria — e della nascita del suo primo figlio lo scorso autunno — ha Ha annunciato che sarebbe tornata a suonare quest’anno.

Rapporto di metà tempo

KEN – GRATULAZIONI. Giornalista esperto di baseball Ken Rosenthal È stato selezionato come co-vincitore Premio della Federazione nazionale dei media sportivi per l’anno 2022. Oltre al suo lavoro televisivo per Fox Sports, Rosenthal ha scritto per The Athletic dal 2017.

Non dimenticare mai. Il Jewish Community Center di Boca Raton, in Florida, è attualmente in mostra Galleria con rari cimeli sportivi dell’Olocausto Da uno storico ebreo Neil Keler. La collezione comprende oltre 100 oggetti della collezione personale di Keller, inclusa una foto di famiglia autografata a cui appartiene Vittorio Giovane Perez, Pugile campione del mondo ucciso durante l’Olocausto.

READ  Le stelle del calcio si affrontano nel primo torneo Legends della Coppa del Mondo in Qatar

nominare. Giocatori di basket del liceo Noam Mayhous E Johnny Dunnche suonano alla Vali Torah Jewish School di Los Angeles (Ryan Turrell Alma mater), era È stato nominato nel team All American West del 2023 di McDonald’s all’annuale all-star game del liceo.

Ebrei nello sport da guardare questo fine settimana

🏈 Nel calcio…

I playoff della NFL prendono il via questo fine settimana con il round Wild Card e rimangono due giocatori ebrei: Jake Curhan dei Seattle Seahawks e Greg Joseph dei Minnesota Vikings. Sabato i Seahawks affrontano i San Francisco 49ers, mentre domenica i Vikings ospitano i New York Giants. Entrambi i giochi sono alle 16:30 ET su FOX.

🏀 Nel basket…

Denny Avega e i Washington Wizards ospitano i New York Knicks stasera alle 19:00 ET. Ryan Turrell e i Motor City Crews giocano contro gli Ontario Clippers domenica alle 14:00 ET.

🏒 Nell’hockey…

Jason Zucker e i Pittsburgh Penguins suonano stasera contro i Winnipeg Jets e sabato contro i Carolina Hurricanes, entrambi alle 19:00 ET. (Mark Friedman è stato rimandato all’AHL Questa settimana.) Domenica, ognuna delle tre partite della NHL presenta un giocatore ebreo: Adam Fox e i New York Rangers giocano a Montreal, Quinn Hughes e i Vancouver Canucks affrontano i Carolinas, e Jacob Cicciron e gli Arizona Coyotes giocano i Jets.

🎾 Nel tennis…

L’Australian Open inizia lunedì. Il programma giornaliero delle partite viene pubblicato il giorno prima, quindi Controlla qui Domenica pomeriggio.

La lotta è reale

Carlos Correa ha superato la ginnasta ebrea Keri Strog per la caviglia più famosa di questo sport?

1 utente Twitter Chiedi la domanda Questa settimana, dopo che la stella corta ha concluso il suo contratto di free agent con i Minnesota Twins, dopo che due accordi da oltre 300 milioni di dollari sono falliti a causa delle preoccupazioni per la sua caviglia. Naturalmente, Strug ha lottato contro un grave infortunio alla caviglia per vincere l’oro per gli Stati Uniti alle Olimpiadi del 1996.

READ  Come ha reagito il Liverpool, guidato da Jurgen Klopp, alle grandi sconfitte, dopo lo shock di Champions contro il Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.