Home / Isernia / Isernia, sindacati contro il comune: mancato pagamento delle spettanze ai dipendenti

Isernia, sindacati contro il comune: mancato pagamento delle spettanze ai dipendenti

Mancato pagamento delle spettanze dovute, i dipendenti del Comune di Isernia pronti a incrociare le braccia. A comunicarlo sono le sigle sindacali Cgil e Uil e le Rsu. Le organizzazioni di categoria, infatti, lamentano, la mancata risposta, da parte della struttura municipale, rispetto alle richieste più volte formulate. Motivo per cui gli stessi lavoratori hanno annunciato lo stato di agitazione a partire dal prossimo 27 maggio. «Nell’ultima riunione della Commissione – si legge nella nota dei sindacati –, le Organizzazioni Sindacali e le RSU avevano formalizzato la richiesta, all’Amministrazione Comunale, alla quale si chiedeva che fosse inviato il verbale della seduta, di rimuovere entro 15 giorni, ogni ostacolo contrastante il mancato pagamento delle produttività 2012, 2013 e 2014 e di riconvocare la delegazione trattante entro la fine del mese di aprile, pena l’attivazione dello stato di agitazione. Ad oggi, nessuna comunicazione di convocazione della delegazione trattante ci è pervenuta, né tantomeno notizie riguardo la risoluzione delle “condizioni legittimanti la liquidazione della produttività”. Considerato che tutto ciò, continua a dimostrare la poca attenzione e considerazione di questa Amministrazione Comunale, nei confronti dei dipendenti tutti del Comune di Isernia,  non possiamo fare altro che comunicare che sin dal prossimo 27 maggio 2019 intraprenderemo tutte le forme di protesta, previste dalle vigenti norme contrattuali

Di admin

Potrebbe Interessarti

Giro d’Italia, chiuse le scuole

Giovedì arriva la carovana del Giro d’Italia a Campobasso. E proprio in occassione dell’atteso evento, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *