Home / Politica / In Consiglio regionale il contratto di sviluppo
cof

In Consiglio regionale il contratto di sviluppo

Consiglio regionale monotematico sul contratto istituzionale di sviluppo. Cioè, l’armamentario progettuale e programmatico elaborato dal Governo per lo sviluppo e la coesione delle Regioni e, all’interno delle Regioni, degli Enti territoriali e delle categorie produttive in particolare. Sarà l’occasione per fare il punto della situazione ma, soprattutto, perché la Regione possa dare un indirizzo unico ed univoco su come utilizzare al meglio i 220 milioni di euro. Fino ad oggi, infatti, c’è chi ha ritenuto fosse utile valorizzare, a seconda dei casi, l’ambiente, le infrastrutture, l’occupazione, l’inclusione sociale, l’istruzione, la formazione, lo sviluppo economico e produttivo, il turismo, la cultura e le risorse naturali dei propri ambiti e dei propri interessi. A ben vedere e riflettere, ciascuna motivazione aggiunta alle altre costituisce il complesso delle necessità, delle potenzialità, dei caratteri, del patrimonio che il Molise custodisce, spesso malamente inquinando l’ambiente, rinunciando o ritardando per decenni le infrastrutture, parlando a vanvera di turismo e di sviluppo turistico ignorando la ricettività, la cultura dell’accoglienza, la professionalità degli operatori, la viabilità, il trasporto, le radici storiche e culturali, le tradizioni. Con questo fardello negativo è il fanalino di coda delle Regioni nella scala dei valori, della crescita sociale e dello sviluppo economico. Ma oggi, però, occorre procedere con un indirizzo unico. Una scelta per evitare di dilapidare, disperdere, rendere inefficaci i fondi stabiliti per il territorio regionale. E martedì, toccherà al Consiglio regionale dare delle indicazioni

Di admin

Potrebbe Interessarti

Fontana: lavori pubblica utilità, quali i criteri?

“Qualche giorno – spiega il consigliere regionale Valerio Fontana – fa abbiamo ricevuto risposta formale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *