Home / Sport / Il Vastogirardi vuole far dimenticare la trasferta di Giulianova con una vittoria convincente, al Civitelle arriva la Sangiustese in fase positiva da sei gare

Il Vastogirardi vuole far dimenticare la trasferta di Giulianova con una vittoria convincente, al Civitelle arriva la Sangiustese in fase positiva da sei gare

A guardare attentamente il percorso del Vastogirardi, firmato Farina, la vittoria contro la Sangiustese non dovrebbe sfuggire e vendicare la cocente sconfitta patita domenica scorsa contro il Real Giulianova. Ma le partite di calcio non possono essere interpretate come un calcolo matematico, è vero che la simpatica squadra alto molisana ha fatto del Civitelle, attuale campo da gioco in attesa di far ritorno sul campo amico di Vastogirardi, il proprio fortino: tre vittorie, due pareggi e solo una sconfitta; ma l’avversario di turno presenta un biglietto da visita di tutto rispetto: quattro vittorie e due pareggi nelle ultime sei gare. C’è da affrontare un avversario che viaggia sulle ali dell’entusiasmo, e togliergli l’occasione di allungare la striscia positiva, bisogna mettere in atto la partita perfetta, come la formazione di Farina spesso ci ha fatto vedere in questo torneo. L’allenatore non potrà avvalersi della punta Kyeremateng per squalifica e del difensore Corbo per infortunio, non si hanno notizie del ricorso inoltrato dalla società per ridurre la squalifica del difensore Sergio Ruggieri, nell’eventualità il tecnico dovrà inventarsi ancora una volta la composizione della difesa, punto debole della squadra che con le sue 23 reti subite ha fatto meglio solo del fanalino di coda Cattolica che ha incassato 26 gol. Nel team gialloblù si nutre la solita sicurezza nonostante i quattro gol subiti domenica nella trasferta di Giulianova, forse proprio le quattro sberle di domenica ha rafforzato la convinzione che nella zona mediana e difensiva c’è da mettere maggiore concentrazione, e il tecnico chiederà anche ai due esterni Pettrone e Varsi un sacrificio maggiore: pressing sui difensori avversari nella fase di impostazione e maggiore copertura della zona mediana del campo. Per D’Aguanno, che con molta probabilità andrà a sostituire l’attaccante Kyeremateng, si chiederà di portare la ‘croce’ e far salire la squadra nella fase di ripartenza. Ma Francesco Farina che è profondo conoscitore di questo campionato e conosce lo stato di salute dei singoli saprà mettere ogni pedina al posto giusto per un rendimento massimo della squadra in questa difficile gara. Il direttore sportivo Crudele fa una disamina di quello che è accaduto e di quello che si presenterà: “Domani c’è da soffrire, gara difficile contro la Sangiustese, un avversario che viene da due vittorie e cinque pareggi , di cui quattro consecutivi. Abbiamo smaltita in fretta la delusione della gara di Giulianova – continua Crudele -, cercheremo l’immediato riscatto, ripartire dal primo tempo disputato in terra abruzzese, rispetto e umiltà ma tanta voglia di vincere. Serenità, totale fiducia nel lavoro del nostro mister e dei nostri ragazzi – conclude il dg del Vastogirardi – ci fanno ben sperare e credere in un immediato riscatto”. Il Vastogirardi dovrebbe schierarsi in campo in questo modo: Caparro, Nespoli, Gentile, Di Lullo, Lepore, Mikhayloskiy, Varsi, De Feo, D’Aguanno, Pettrone, De Vizia.
La gara sarà diretta dal signor Emanuele Ceriello della sezione di Chiari, assistito dai signori Andrea Cecchi di Roma 1 e Mara Mainelli di Lanciano.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Gravina incontra Franceschini per esaminare una serie di situazioni

Il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha incontrato a Roma presso il Ministero per i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *